L’iniziativa per promuovere un futuro sostenibile. Appuntamento nei giorni 31 maggio e primo giugno


CASTEL DEL GIUDICE. Il 31 maggio e il 1° giugno 2024, Legambiente organizza a Castel del Giudice l’evento nazionale “Voler Bene all’Italia”, una celebrazione dedicata ai piccoli comuni. L’iniziativa si svolgerà presso l’albergo diffuso Borgotufi, con tavoli di lavoro e una conferenza pubblica per promuovere un futuro sostenibile.

La giornata del 31 maggio prevede tre tavoli di lavoro su: rigenerazione dei borghi; cultura e turismo; green economy. Esperti, rappresentanti territoriali e istituzionali, docenti universitari e professionisti discuteranno soluzioni per lo sviluppo sostenibile dei piccoli comuni.

Il 1° giugno, invece, durante una conferenza pubblica, a partire dalle 10:00, saranno presentati i risultati dei tavoli di lavoro. Sarà stipulato il “Patto per il Futuro”, un documento che proporrà azioni concrete per affrontare le crisi demografiche, climatiche ed economiche.

Ospiti e partecipanti. Il sindaco Lino Gentile aprirà l’evento. Parteciperanno l’assessore all’ambiente della Regione Molise Andrea Di Lucente, il presidente della Provincia di Isernia Daniele Saia, il presidente di ANCI Molise Pompilio Sciulli, e il presidente di Legambiente Molise Andrea De Marco. I progetti saranno presentati da Maria B. Forleo dell’Università degli Studi del Molise, Alessandra Bonfanti di Legambiente, e Sandro Polci del comitato scientifico di Legambiente. Concluderà i lavori il direttore generale di Legambiente Giorgio Zampetti.

Il Professor Livio De Santoli dell’Università di Roma “La Sapienza” illustrerà il progetto di comunità energetica a Castel del Giudice con una “passeggiata energetica” nei luoghi degli impianti.

Importanza dell’Evento. Il tema centrale è “Generare Futuro”, con l’obiettivo di proporre soluzioni reali per i piccoli comuni, che rappresentano il 54,5% del territorio nazionale. Questi borghi, situati spesso in aree rurali e montane, sono cruciali nella lotta ai cambiamenti climatici e nello sviluppo sostenibile.

Sfide e Opportunità. Nonostante i progressi grazie al PNRR e alla SNAI, i piccoli comuni affrontano ancora sfide come la mancanza di competenze tecniche e lo spopolamento. La rigenerazione urbana, l’efficientamento energetico, la mobilità sostenibile e la gestione dei rifiuti sono alcune delle azioni proposte per rilanciare questi territori. La cultura e il turismo, in particolare, offrono nuove opportunità economiche attraverso il turismo sostenibile e la valorizzazione delle tradizioni locali.

Collaborazioni. L’evento è promosso da Legambiente, in collaborazione con ENEL, CHINT, Anci, Uncem e molte altre realtà istituzionali, sociali, culturali ed economiche.

Questa iniziativa rappresenta un passo importante verso un futuro sostenibile per i piccoli comuni italiani, cercando di invertire la tendenza allo spopolamento e promuovendo uno sviluppo economico, ambientale e sociale integrato.