“Grata e riconoscente a Campobasso per il sostegno”. Ora la totem nigeriana si prepara per i giochi olimpici di Parigi


CAMPOBASSO. Ha saputo confermare la sua etichetta di ‘Miss doppia doppia’, portando a casa anche il titolo di mvp del mese di ottobre, il primo dell’anno nell’A1 cestistica in rosa. La pivot nigeriana Pallas Kunaiyi resta nell’organico dei fiori d’acciaio anche per la stagione 2024/2025.

“Sono grata e riconoscente a Campobasso per il grande sostegno e la vicinanza che mi hanno dimostrato nella scorsa stagione, motivo per cui sono davvero felice di fare ancora parte dell’organico”.

Entrando su quella che è stata l’ultima stagione delle rossoblù che ha consegnato le semifinali playoff dopo l’arrivo al quarto posto al termine della regular season, la lunga nigeriana ha una sua idea ben precisa: “La chimica di squadra ci ha aiutato realmente e ci ha supportato vicendevolmente. Abbiamo compreso quelle che erano le nostre forze e ci siamo focalizzate sul portarle al massimo. La grande leadership di coach Mimmo Sabatelli e di capitan Stefania Trimboli è stata al tempo stesso importante e, ovviamente, va considerata anche la nostra arma segreta: ossia l’incredibile supporto dei nostri tifosi”.

Quanto a sé stessa, ai premi vinti e all’apporto a livello di cifre dato alla squadra, Kunaiyi come sempre si fa ‘piccola’ perché la sua filosofia cestistica ha dei capisaldi ben chiari. “Personalmente ho sempre pensato che c’è sempre spazio per migliorarsi e, in tal senso, molto ha fatto, nell’ultima stagione, il sostegno ricevuto dalle mie compagne e dai nostri tifosi”.

Proiettandosi sulla nuova stagione e su quello che sarà un gruppo che avrà in sé conferme e new entries la lunga dei fiori d’acciaio aggiunge che “certamente non vedo l’ora di conoscere quelle che saranno le compagne nella stagione che verrà. Intanto ha la certezza che, con il gruppo delle confermate, siamo sulla buona strada per continuare a crescere”.

Un processo di miglioramento che, per Kunaiyi, passa anche per la grande sinergia col pubblico rossoblù. “I tifosi della Magnolia sono fantastici e rappresentano una delle chiavi dei nostri successi. A loro va il mio profondo grazie e spero che riusciremo a renderli sempre orgogliosi anche nella prossima stagione”.

Nel frattempo, assieme alle compagne della nazionale nigeriana, Kunaiyi lavora sodo in vista delle Olimpiadi di Parigi che vedranno il torneo di basket iniziare il 28 luglio con la prima gara della sua rappresentativa prevista il giorno dopo alle 11 contro l’Australia.

“È sempre un onore avere l’opportunità di rappresentare la propria nazione in un evento internazionale, a maggior ragione quello olimpico, soprattutto per gli ideali che sono alla sua base: ossia rendere il mondo un posto migliore. Sono davvero emozionata e non vedo l’ora di competere contro le migliori giocatrici del mondo, sperando di poter dimostrare che possiamo, individualmente e come squadra, far parte con onore di questo contesto”.

Per Kunaiyi, tra l’altro, quella transalpina sarà la seconda esperienza consecutiva a cinque cerchi dopo quella vissuta, nel 2021, a Tokyo.