coni giornata nazionale dello sport isernia
coni giornata nazionale dello sport isernia

Il Coni Point la celebrerà il 16 giugno con ben 16 federazioni e discipline


ISERNIA. Un format vincente che si perpetua nel tempo. La giornata nazionale dello sport, che il Coni Point Isernia celebrerà quest’anno il 16 giugno per evitare concomitanze con la Festa della Repubblica e il Corpus Domini prima e la tornata elettorale poi, vedrà ancora una volta come riferimento e location il parco della stazione nel capoluogo pentro. Qui, tra le 10 e le 13, ci sarà spazio per eventi legati a ben sedici federazioni sportive, una disciplina associata ed un ente di promozione sportiva.

Atletica leggera, basket, bocce, calcio, ciclismo, danza sportiva, ginnastica, golf, nuoto, pesca sportiva, pugilato, scherma, rugby tennis e volley, ma anche turismo equestre e le singole discipline proposte dall’ente di promozione sportiva Csen daranno l’occasione ai presenti di vivere una
domenica intensa e particolare.

Una giornata particolare anche perché, nel novero del claim dal gioco ai giochi olimpici, l’appuntamento isernino, di fatto, tirerà idealmente la volata alla kermesse a cinque cerchi di Parigi 2024 in programma dal 26 luglio all’11 agosto.

La struttura olimpica territoriale capeggiata dalla consigliera nazionale Coni, l’onorevole Elisabetta Lancellotta, sta sistemando un po’ tutti gli aspetti in vista dell’evento per quella che si annuncia una giornata memorabile. «Una formula consolidata eppure al tempo stesso un’emozione nuova, è probabilmente questo il segreto di un’iniziativa davvero unica che pone al centro dell’attenzione i valori dello sport, non a caso agenzia educativa riconosciuta pienamente dalla nostra carta costituzionale», il commento della stessa deputata della Repubblica.

In occasione della Giornata Nazionale dello Sport, il Responsible Research Hospital parteciperà all’iniziativa organizzata dal CONI Molise, in collaborazione con CTE Molise (Casa delle Tecnologie Emergenti di Campobasso) e il Comune di Campobasso. Tra i partecipanti, saranno presenti: Gaetano Castellano, Direttore UOC Anestesia, Terapia Intensiva e Medicina del Dolore; Rodolfo Citro, Direttore UOC Clinica Cardiologica e Cardio Imaging; Francesco Cafarelli, Direttore UOC Chirurgia Cardiaca e dei Grossi Vasi.

“È sufficiente un’attività fisica semplice, che non richiede un grande impegno come la camminata a passo svelto, con una velocità media di 4-5 km/h, magari monitorata da un cardiofrequenzimetro, continuativamente per 40-45 minuti, fatta almeno 3 volte, meglio ancora 4-5 volte a settimana” commenta il professor Rodolfo Citro, Docente dell’Università Degli Studi del Molise e Direttore UOC Clinica Cardiologica e Cardio Imaging del RRH, “questo contribuisce in modo significativo alla prevenzione cardiovascolare”. 

L’evento rappresenta un’opportunità per sensibilizzare la popolazione sul tema dello sport e di uno stile di vita sano e attivo, sottolineando l’importanza della prevenzione, questa attività rientra nelle iniziative sociali promosse da Responsible sul territorio.