Gli operatori hanno subito messo in sicurezza le persone coinvolte e l’area circostante


ISERNIA. Nei giorni scorsi una scorta della Polizia Penitenziaria in servizio presso il Nucleo di Napoli Secondigliano stava percorrendo la SS650 in direzione Isernia quando ha notato all’interno della galleria ‘Chianci’ un’autovettura che viaggiava nel senso opposto di marcia e perdendo il controllo dell’autoveicolo invadeva la carreggiata opposta schiantandosi contro un muro.

Gli operatori hanno subito messo in sicurezza le vittime dell’incidente, ovvero  due anziane persone e l’area circostante per evitare che altre autovetture si trovassero coinvolte nell’incidente. Solo grazie al pronto intervento dei colleghi si è compiuto un intervento tempestivo evitando ulteriori e potenziali rischi. A dare la notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, per voce del segretario regionale Tiziana Guacci, che “auspica che venga loro riconosciuta la giusta ricompensa”.

Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri, evidenzia che “solo grazie all’intervento della Polizia penitenziaria si è riusciti a salvare due persone in pericolo. Mi auguro che l’Amministrazione penitenziaria proponga i poliziotti penitenziari per un’adeguata ricompensa a livello ministeriale. Il SAPPE dice mille volte grazie ai poliziotti penitenziari in servizio, ai nostri poco conosciuti eroi del quotidiano, per quello che fanno ogni giorno nelle carceri italiane a rappresentare lo Stato con professionalità, abnegazione, umanità per garantire ordine e sicurezza ed anche per gli interventi quotidiani sulle strade del Paese in servizio di Polizia stradale mentre assolvono ai compiti istituzionali del Corpo”.