Foto Ansa

La candidata sindaca della coalizione civico-progressista: “ La decisione del centrodestra ha spaccato l’Italia in due”. L’invito alla mobilitazione


CAMPOBASSO. Marialuisa Forte, candidata sindaca della coalizione progressista e del cantiere civico a Campobasso, ha espresso dure critiche riguardo alla recente approvazione dell’autonomia differenziata, definendola una scelta divisiva e dannosa per il Mezzogiorno.

“La decisione del centrodestra ha spaccato l’Italia in due – ha dichiarato Forte – Da oggi, per legge, ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B. Piuttosto che rafforzare l’unità del paese, hanno scelto di penalizzare il Mezzogiorno d’Italia”.

La candidata sindaca ha sottolineato come questa misura sia “vergognosa e contraria ai valori e ai principi fondamentali della nostra Costituzione”. Ha evidenziato inoltre le conseguenze pratiche di questa scelta politica, affermando che porterà a meno risorse, sanità e servizi per i cittadini del Sud, compresi quelli del Molise e della città di Campobasso.

“Questa è l’azione messa in campo dal centrodestra italiano per soddisfare le richieste della Lega – ha continuato Forte – Al Sud serviva un piano straordinario di risorse e interventi, ma il centrodestra ha scelto di operare tagli di risorse e servizi. Questa è una scelta politicamente vergognosa perché rende più forte il Nord a discapito del Sud”.

Infine Forte ha lanciato un appello alla mobilitazione: “Serve una mobilitazione senza precedenti – ha detto – per contrastare questa ingiustizia”.