Il ministero ha assegnato al Molise circa 400mila euro. L’assessore regionale all’Agricoltura Micone: “Un’opportunità concreta per le aziende”


CAMPOBASSO. Con apposita determina dirigenziale è stato approvato il bando pubblico OCM Settore vitivinicolo – Intervento ‘Promozione sui mercati dei paesi terzi’ relativo alla campagna 2024/2025. Lo rende noto l’Assessorato alle Politiche agricole ed agroalimentari della Regione.

La dotazione finanziaria assegnata al Molise dal MASAF è pari ad 397.675,00 euro. Possono accedere al bando le imprese vitivinicole, sia singole che in forma associata, ed il contributo in conto capitale è pari al 50% delle spese ammissibili previste in azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione europea, in considerazione della qualità, sicurezza alimentare o ambientale.

Con tale intervento, si mira, inoltre, ad incentivare la partecipazione delle aziende a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale, campagne di informazione, in particolare sui regimi di qualità relative alle denominazioni di origine, alle indicazioni geografiche e alla produzione biologica vigenti nell’Unione, studi di mercati nuovi o esistenti, necessari all’ampliamento e al consolidamento degli sbocchi di mercato. Il bando, quindi, ha l’obiettivo di sostenere tutte le attività volte al miglioramento della competitività del settore ed all’apertura, alla diversificazione o al consolidamento dei mercati di commercializzazione della produzione vitivinicola. Le domande, con i relativi allegati a supporto delle azioni previste, dovranno essere presentate in modalità cartacea in plico chiuso entro e non oltre il prossimo 18 luglio, presso il Protocollo generale della Regione Molise. L’Ufficio vitivinicolo dell’Assessorato alla Politiche agricole, situato in via Vico a Campobasso, è a disposizione degli interessati per qualsiasi informazione e chiarimento.

“Sarebbe auspicabile che – sottolinea l’assessore Salvatore Micone- le aziende vitivinicole colgano tale l’intervento come un’opportunità concreta per creare una rete solida tra esse, alla cui base vi sia una forte sinergia ed un comune spirito di condivisione, come fondamentale fulcro aggregativo di idee che diano vita a progettualità finalizzate ad azioni ed attività tangibili dirette alla promozione dei prodotti made in Molise, anche attraverso campagne di comunicazione, sui mercati di scala internazionale ”.