I due hanno festeggiato circondati dall’affetto delle famiglie


COLLI A VOLTURNO. Giornate di festa a Colli a Volturno che celebra due suoi cittadini per il raggiungimento del traguardo delle cento candeline. Il primo è l’ingegner Giuseppe Di Iorio, nato a Colli a Volturno il 1 luglio 1924 e da oltre settant’anni trasferitosi a Milano, per ragioni professionali, insieme alla moglie Edda anch’ella veterana collese. Nonostante gli impegni di lavoro lo abbiano trattenuto altrove, è sempre stato legato al paese natio che ha regolarmente frequentato fino a pochi anni fa. “In questo giorno di festa – ha scritto il sindaco Emilio Incollingo – gli giungano le felicitazioni ed il giubilo di tutta la comunità di Colli, unitamente agli auspici per un cammino di vita ancora lungo e sereno. Dal punto di vista personale, fuori dal ruolo istituzionale, la giornata odierna rappresenta anche una straordinaria occasione di festa di famiglia. Auguri zio Peppino con tanto affetto da tutti i tuoi cari: dai tuoi fratelli, da tua sorella, dalle tue cognate ma soprattutto ti giungano la gioia e l’abbraccio di tutti noi nipoti”.

Festa grande anche per Ginevra Raddi, nata a Colli a Volturno il 2 luglio 1924 ed emigrata negli USA, dove ha raggiunto il traguardo del secolo di vita in piena forma e con tanta vitalità. A Philadelphia, dove sono arrivate dall’Italia le sorelle Lidia e Vittoria, festeggia il suo compleanno speciale insieme ai tanti collesi emigrati in America. “Alla cara signora Gina i più affettuosi auguri da parte di tutta la cittadinanza di Colli, per tante altre primavere di serenità e gioia insieme alla sua famiglia ed alla comunità tutta dei collesi di Philadelphia di cui è la decana onoraria”, ha concluso il sindaco.