Il ‘no’ al caricamento dei propri dati e documenti clinici precedenti il 19 maggio del 2020


CAMPOBASSO. In Molise sono state presentate 848 richieste di opposizione al caricamento dei propri dati e dei documenti clinici precedenti il 19 maggio 2020 nel Fascicolo sanitario elettronico (Fse). Lo riferisce l’Ansa.

Insieme alla Valle d’Aosta, 566 richieste di opposizione, la regione è fanalino di coda a livello nazionale. Lo si apprende da un report di quotidianosanità.it. Il 30 giugno è scaduto il termine per opporsi.

In Italia sono stati più di 283 mila i cittadini che hanno bloccato lo spostamento delle informazioni sul nuovo strumento.
Le Regioni che hanno presentato il maggior numero di opposizioni sono state la Lombardia (la più numerosa in termini di popolazione) e il Veneto, rispettivamente con oltre 44 mila e 42 mila domande, seguite dal Lazio con oltre 32mila.