Se ne parlerà il 5 luglio presso l’Aula Magna di Ateneo a Campobasso


CAMPOBASSO. La Malattia da Fegato Grasso associata a Disfunzione Metabolica (MASLD) è una condizione sempre più comune che può avere gravi conseguenze per la salute. È caratterizzata dall’accumulo di grasso nel fegato che non è dovuto all’uso di alcol. Non solo causa danni al fegato, ma ha anche riflessi importanti sul rischio cardiovascolare e oncologico, rappresentando una crescente minaccia per la salute pubblica.

Il Simposio medico-scientifico, che vede insieme UniMol – Dipartimento di Medicina e di Scienze della Salute “V. Tiberio” – e l’ASReM, con la partnership dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Campobasso, dell’Associazione Italiana Trapiantati di Fegato (AITF) e del Club Epatologi Ospedalieri (CLEO), si rivolge alla classe medica specialistica, in particolare dal punto di vista della medicina internista, affinché affini le capacità che permettano di essere in grado di riconoscere l’infiammazione e lo sviluppo precoce di fibrosi.

L’identificazione dei pazienti a rischio risulta, infatti, uno degli elementi fondamentale per la salute del paziente, oltre che per l’accesso al trattamento con molecole innovative, agevolando la diagnosi e le cure.

Il Convegno, che si aprirà con gli indirizzi augurali e di benvenuto delle Autorità accademiche, dei vertici dell’Azienda ospedaliera regionale e delle Società scientifiche partner, si terrà domani, venerdì 5 luglio, a partire dalle ore 9.15, nell’Aula Magna di Ateneo – Campus Universitario Vazzieri – in Via F. De Sanctis a Campobasso.