La Polizia al lavoro per chiarire le cause del decesso di un 74enne avvenuto nella sua abitazione del quartiere San Lazzaro. Sequestrato l’appartamento


ISERNIA. Indagini a tutto campo della Polizia per fare piena luce sulle cause del decesso di un 74enne trovato senza vita nella sua abitazione, nel quartiere San Lazzaro a Isernia.

Bocche cucite da parte di chi indaga. Al momento nessuna ipotesi viene esclusa, neppure quella dell’omicidio. “Sulla base degli elementi raccolti non stiamo escludendo alcuna pista – ha infatti detto il procuratore Carlo Fucci – e stiamo seguendo anche quella dell’omicidio volontario”. 

La Squadra Mobile, che si sta occupando del caso, ha posto sotto sequestro l’appartamento, al secondo piano dello stabile di via Sanzio, dove il 74enne viveva da solo. In casa sarebbero state rinvenute tracce di sangue.

Sul posto anche la Scientifica, il medico legale e il magistrato di turno. Nel frattempo si stanno raccogliendo delle testimonianze. Diverse – stando a quanto si è appreso – le persone ascoltate in queste ore in questura che potrebbero fornire elementi preziosi per definire i contorni della tragedia.

La salma del 74enne è stata trasferita presso l’obitorio del Veneziale, a disposizione del magistrato di turno, per ulteriori accertamenti.