L’evento a cura dell’associazione culturale “Città Nuova”


VENAFRO. Le sale della Palazzina Liberty di Venafro faranno da cornice alla mostra personale dell’artista cervarese Lino Di Principe, in programma dal 10 al 17 luglio.

L’esposizione, che rientra nel cartellone dell’Estate Venfrana, è curata dall’Associazione culturale “Città Nuova”, con il patrocinio del Comune di Venafro, offre l’occasione di conoscere i lavori di Di Principe, pittore e scultore originario di Cervaro, città dove vive e opera tuttora.

Il Maestro d’Arte svolge un’iniziale formazione presso il Liceo Artistico Statale di Cassino dove ottiene il diploma di maturità nel 1984, per poi conseguire la Laurea in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Frosinone. Nel corso della sua lunga carriera ha partecipato, nonché realizzato, numerose mostre sia in Italia che all’estero, riscuotendo ottimi apprezzamenti di critica. A questo proposito, corre l’obbligo di segnalare un recente quanto prestigioso riconoscimento al suo operato di portata internazionale, vale a dire l’inserimento, nel 2021 e nel 2024, di una sezione critica dedicata alpittore a cura di Ivan Caccavale all’interno dell’Atlante dell’Arte Contemporanea De Agostini, monumentale pubblicazione che, aggiornata con cadenza annuale, fornisce un’esaustiva mappatura del panorama artistico contemporaneo italiano con un’attenzione mirata al settore dell’arteconomy e all’andamento del mercato dell’arte. L’artista ha altresì ottenuto diversi premi in occasione di concorsi di pittura estemporanea.

Nature morte, paesaggi rurali, marini e urbani, scene di genere, composizioni ispirate dalle opere dei grandi maestri della storia dell’arte: questi i generi privilegiati da Di Principe che realizza i suoi dipinti con accuratezza naturalistica, rigore prospettico e una tavolozza decisa e vibrante con largo impiego di effetti chiaroscurali per donare tridimensionalità e corpo ai soggetti ritratti, restituendo al fruitore immagini di forte suggestione.

Ricordiamo infine che la mostra allestita a Venafro sarà visitabile nei giorni su indicati e ai seguenti orari: la mattina dalle 9.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00.