Appuntamento il 19 e 20 luglio a Villa Neri


ROCCHETTA AL VOLTURNO. Torna a Rocchetta a Volturno il Case Sparse Fest, l’evento musicale organizzato dall’associazione Mainarde Lab. La terza edizione del festival si terrà venerdì 19 e sabato 20 luglio 2024 nella suggestiva cornice di Villa Neri.

Il Case Sparse Fest è un’occasione per immergersi nella musica di qualità, per scoprire nuovi talenti e assistere a concerti di band affermate nel panorama musicale italiano e internazionale. Sul palco si alterneranno artisti di generi musicali diversi, per soddisfare i gusti di tutti. Accanto alla musica, ci sarà anche la possibilità di gustare cibo di qualità e di divertirsi con diverse esperienze.

IL PROGRAMMA

Venerdì 19 luglio

  • 21:00 Ale 4et Blues Band
  • 22:30 Eambra
  • 23:00 Dj Set Gioia Funky Disco

Sabato 20 luglio

  • 19:30 Alessandro D’Alessandro
  • 21:00 Bandadriatica
  • 23:00 Dj Set Pietro Mucciarone

Il Case Sparse Fest offre anche altre opportunità di svago. Il 20 luglio, dalle 9:30, ci sarà una prova di arrampicata aperta a tutti a Rocchetta Alta. Sempre sabato 20 luglio, dalle 15:00 alle 19:00, si terrà un’escursione sulla Via delle Grotte.

LE BAND

ALE 4ET BLUES BAND: Una ventata di blues, soul, funky, rock & gospel racchiusa in un’unica band, per riscaldare l’anima.

EAMBRA: Il gruppo nasce nel 2023 dall’incontro di 4 musicisti con un’idea comune di improvvisazione, quest’ultima infatti è il fulcro della musica degli Ëambra che attraverso un linguaggio fatto di frasi musicali comunica fra i membri della Band creando una vera e propria composizione estemporanea. Il gruppo fonde le sonorità tipiche del Soul e del Funk aprendo gli orizzonti alla musica elettronica spaziando dalla NewWave alla Dance.

ALESSANDRO D’ALESSANDRO: Tra le più rilevanti espressioni della nuova leva musicale italiana, Alessandro D’Alessandro, da sempre votato a contaminazioni tra generi diversi, ha portato uno strumento tipico della tradizione popolare come l’organetto a dialogare con altri stili, ritmi ed armonie, ampliandone notevolmente le capacità espressive ed il suono. In questa direzione si pone anche la sua più recente esplorazione della canzone d’autore e folk, con la trasposizione di alcuni classici nel linguaggio di un organetto che, nelle sue mani, sembra assumere ‘il respiro di un’orchestra’. Il suono intimo del suo strumento a mantice è sostenuto da un utilizzo molto personale dell’elettronica, dell’effettistica e dei loops in tempo reale; sovrapposizioni armoniche e ritmiche, suonate direttamente sull’organetto, attraverso un originale sistema di percussione dello strumento.

BANDADRIATICA: Trasportata dai venti vorticosi che illuminano le coste del mare orientale, la BandAdriatica voga sulle onde agitate della musica salentina con elementi di tutte le coste sonore mediterranee come una complessa “babilonia”, dove i linguaggi iniziano ad armonizzarsi sulle melodie popolari nel fervore meticcio delle città portuali. Così le tradizioni pugliesi assumono una nuova risonanza e portano lontano gli echi frenetici della musica del Salento attraverso suoni di feste, processioni, funerali, serenate e viaggi di notte, di paese in paese che arrivano dopo dieci anni di ricerca sulle matrici musicali comuni delle sponde del Mare Adriatico, confrontandosi con le musiche di Albania, Macedonia, Croazia, con le fanfare Serbe e il Nord Africa e spingendosi fino al Mediterraneo più orientale. L’esibizione della band ha affascinato la critica del Babel Med 2017 di Marsiglia che l’ha definito “uno delle migliori proposte di tutta la Rassegna” e “uno dei migliori live- act italiani”. BandAdriatica ha collaborato con artisti come Bombino, Mercan Dede, Rony Barrak, Savina Yannatou, Chieftains, Burhan Ochal, Kocani Orkestar, Boban Markovic Orchestra, Fanfara Tirana, Eva Quartet, Cafer Naziblas, Fanfare Ciocarlia e Michel Godard.

INFO. Per informazioni sul festival, è possibile chiamare i numeri 392 8845165 (arrampicata) 3203616271 (per l’escursione) o 3388606883 (per il festival).