Ristrutturazione Gam, Di Domenico ci ripensa e rinuncia all'incarico

Ristrutturazione Gam, Di Domenico ci ripensa e rinuncia all'incarico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
[caption id="attachment_14538" align="alignleft" width="250"]Foto archivio Foto archivio[/caption]

BOJANO. Non sarà l’ingegnere Luca Di Domenico a guidare la ristrutturazione industriale della Gam. Lo precisa Angelo Giallorenzo, direttore generale dell’azienda avicola di Bojano, con una replica rispetto a quanto riportato nell'articolo "Dalle biomasse ai polli: la nuova Parentopoli della Regione", apparso sul nostro sito lo scorso 23 maggio. Il conferimento dell’incarico all’ingegnere Di Domenico era stato proposto in occasione del Consiglio d’amministrazione della Gam dello scorso 9 maggio. Tuttavia, “Di Domenico – scrive Giallorenzo – ha rinunciato all'incarico, nonostante lo stesso gli fosse stato conferito dalla Gam per predisporre un progetto di massima per la ristrutturazione dei nuovi impianti e/o la realizzazioni di nuovi investimenti produttivi, nonché per nuovi piani organizzativi”.

Ringraziamo il dottor Giallorenzo per la cortese precisazione inviata e ci scusiamo con lui e con i lettori per averlo qualificato erroneamente, nel precedente articolo, "liquidatore della Solagrital". In merito alla notizia della rinuncia all'incarico di Domenico, ci preme soltanto sottolineare come dal verbale del Consiglio d'amministrazione della Gam del 9 maggio 2013 emerga chiaramente che lo stesso Di Domenico aveva fatto pervenire una proposta di collaborazione professionale al direttore generale. Nella stessa si proponeva "alla Gam la proposta di ristrutturazione industriale e di riorganizzazione del lavoro". Perché poi abbia rinunciato ad accettare un'offerta avanzata da se medesimo, resta un mistero. 

Pasquale Bartolomeo

Privacy Policy