Riapre la chiesa madre di Castelverrino

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo 43 anni dagli ultimi festeggiamenti, nuovamente i fedeli possono riabbracciare la chiesa madre. Presente all'evento anche il vescovo Scotti

CASTELVERRINO. Lo scorso 18 agosto ha riaperto al culto la storica Chiesa Madre intitolata ai SS. Simone e Giuda, chiesa madre di Castelverrino. Erano ormai quarantatre anni che la Chiesa era chiusa, infatti proprio nel 1970 erano stati svolti numerosi festeggiamenti per il centenario della ristrutturazione, avvenuta a fine 1800. La festa è stata grande ed emozionante per l'affetto che i cittadini della comunità paesana e limitrofa hanno dimostrato durante la processione, ricca di giovani e giovanissimi. Dopo il rito d’ ingresso, il vescovo della Diocesi di Trivento sua eccellenza monsignor Domenico Angelo Scotti, ha riconsegnato simbolicamente le chiavi della Chiesa al parroco, don Paolo Del Papa. Toccanti le parole che una giovane del posto, Anna Paola Troilo, ha letto e dedicato alla manifestazione: "La microscopica realtà di Castelverrino è forte di un’ ntica tradizione che avrà sempre implicazioni nel presente... I giorni di festa, ad esempio, sono da sempre vissuti con il calore di chi rientra al paese per godere dell’ atmosfera che fin dall infanzia ha pervaso i cuori, le case, e di chi, vantando la condizione di risiedere a tutti gli effetti nell’ormai ristretta cerchia di abitanti, attende l’evento tutto l’anno e si commuove al pensiero di riabbracciare gente che non vede da tempo".  La giovane conclude dicendo: "In fondo una chiesa potrebbe anche somigliare a una mansarda, purché sia “ ekklesia”, un’ assemblea di fedeli, di persone che credono a una possibile rinascita. E’ questo il vero grande senso del rito del 18 agosto; quanto al senso estetico, non dubitiamo del venusto riscontro.” In queste poche righe, è riassunto l'animo e lo spirito di un paese orgoglioso del suo gioiellino di amore e di bellezza.

Change privacy settings