Il premio Nobel Montagnier ospite al Neuromed di Pozzilli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lo scienziato che ha scoperto il virus dell’HIV visiterà il centro ricerche dell’istituto molisano

POZZILLI. Luc Montagnier, il ricercatore insignito del Premio Nobel in Medicina per aver scoperto, in tempi record, il virus dell’HIV terrà una conferenza presso il centro di ricerche dell’istituto Neuromed, il prossimo 20 marzo. ‘La Biologia alla luce delle teorie fisiche: nuove frontiere in medicina’, questo il titolo dell’incontro che si inserisce nel quadro delle iniziative che il centro di Pozzilli ha in programma per il 2014, l’‘Anno del cervello’ voluto dall’Unione Europea per aumentare la consapevolezza tra la popolazione e per ampliare le conoscenze e il dibattito sulle patologie che colpiscono il sistema nervoso.

Il professor Montagnier, da sempre forte sostenitore della medicina preventiva, ha dedicato i suoi recenti sforzi proprio all’approfondimento delle malattie del cervello e all’uso di tecnologie innovative per la diagnosi e la cura del cancro, delle malattie neurodegenerative e delle patologie che colpiscono le articolazioni.

“L’IRCCS Neuromed – ha dichiarato il presidente Erberto Melaragno - rappresenta una realtà che ha radicato in sé il concetto di una ricerca veramente traslazionale, nella quale i risultati del laboratorio raggiungono rapidamente i pazienti, e le osservazioni cliniche guidano le idee per il futuro. Ma vogliamo anche mantenere uno sguardo molto attento sulla ricerca di base, quella apparentemente senza risultati immediati, quella dalla quale arrivano spesso svolte cruciali nella scienza. È anche questo il senso dell’incontro di giovedì prossimo”.

La conferenza, cui parteciperanno anche due importanti collaboratrici del professore, Christiane Binot e Suzanne Mac Donnell, si svolgerà nell’aula magna del polo didattico Neuromed giovedì alle 17.

Change privacy settings