Sepino, scout ferito salvato dal Soccorso Alpino

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’intervento del Cnsas è scattato a seguito della richiesta del 118 per il giovane che, a causa di un problema al ginocchio, non riusciva a camminare


SEPINO. Momenti di apprensione, questo pomeriggio, per uno scout 18enne che, insieme al suo gruppo è arrivato a Sepino per un’escursione lungo un sentiero di località Macerino. Il ragazzo, a causa del fondo particolarmente accidentato, ha avuto un problema alla gamba destra che gli ha impedito di proseguire. I compagni, allarmati, hanno chiesto aiuto al 118.

Come da prassi in caso di soccorso sanitario in ambiente montano ed impervio, il 118 ha richiesto l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Una squadra composta da cinque tecnici ed un infermiere del Cnsas si è immediatamente attivata e recata sul posto. Dopo un avvicinamento di diversi chilometri in un ambiente particolarmente impervio, hanno raggiunto il luogo dell’infortunio dove, come da protocollo operativo, hanno prestato il primo soccorso al ragazzo ferito il quale presentava un presumibile trauma al ginocchio destro.

Essendo il luogo dell’incidente non raggiungibile dalla viabilità ordinaria, i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, dopo aver immobilizzato l’arto, hanno posto il ragazzo su una particolare barella in dotazione al Cnsas mediante la quale lo hanno recuperato e trasportato a valle del sentiero per affidarlo alle cure dei sanitari del 118 di Bojano.

Sul luogo erano presenti anche i Forestali del Comando Stazione di San Giuliano del Sannio, per collaborare nel soccorso al giovane. Fondamentale è stata la tempestività con cui il 118 ha richiesto l’intervento del Soccorso Alpino, così come stabilito dalle normative vigenti. Infatti, la perfetta sinergia ed il coordinamento tra 118 e Cnsas,  ha consentito di effettuare il soccorso al giovane scout in modo efficace ed in tempi brevi, scongiurando il peggio.