In Molise con atteggiamento sospetto, in quattro allontanati dalla regione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sono stati beccati a Isernia e Agnone. I provvedimenti firmati dal questore di Isernia, nei confronti di due uomini e due donne, beccati davanti all'ufficio postale e al centro commerciale


ISERNIA. Quattro provvedimenti di divieto di ritorno in Molise, due a Isernia, due a Agnone. Sono stati emessi nell’ambito della campagna di prevenzione intrapresa dal questore di Isernia Borzacchiello, per elevare la percezione del senso di sicurezza della cittadinanza.

I primi due sono stati inflitti a due campani, M.G. di anni 27 e S.F. di anni 19, entrambi con a carico pregiudizi di polizia per i reati contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, la fede pubblica, inosservanza di provvedimenti dell’autorità, e già destinatari della stessa misura in altri comuni. I due, alla vista di una pattuglia, hanno cercato invano di defilarsi dietro le macchine in sosta presso il centro commerciale ‘Le Rampe’, per evitare il controllo di Polizia. Controllati dai poliziotti, non hanno fornito adeguate spiegazioni circa la loro presenza in zona.

Stessa sorte è toccata a due donne, P.A. di anni 40, campana, e a D.R.C. di anni 22, pugliese, destinatarie dei decreti di divieto di ritorno nel Comune di Agnone per tre anni e un anno. La prima arrestata per truffa ai danni di un’anziana, mentre la seconda è stata individuata mentre si aggirava con atteggiamento sospetto, in compagnia di altre persone, a bordo di autovettura nei pressi dell’Ufficio Postale del centro alto molisano. Anche in questo caso, controllata, non ha saputo giustificare il suo comportamento.

Change privacy settings