Polizia di Stato in festa, ma il Sap non partecipa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domani le celebrazioni del 166esimo anniversario del corpo. Il sindacato autonomo di polizia in una lettera al prefetto Gabrielli spiega i motivi della protesta


ISERNIA. Ricorre domani, 10 aprile, il 166esimo anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. Anche quest’anno avranno luogo a Isernia le celebrazioni.

Slogan della cerimonia sarà: "Esserci sempre", a testimoniare l'impegno costante che il Dipartimento della Pubblica Sicurezza porta avanti da tempo per realizzare la sicurezza con un sentimento di vicinanza ai cittadini.

L'arrivo delle Autorità Civili e Religiose è previsto per le ore 10,15 e la cerimonia avrà inizio alle ore 10,30 presso l’Auditorium della Curia (ex Università) di via Mazzini.

Dopo la lettura dei messaggi augurali del Capo dello Stato, del Ministro dell’Interno e del Capo della Polizia, il Sig. Questore di Isernia, dr. Ruggiero BORZACCHIELLO, pronuncerà un breve discorso. Seguirà la premiazione del personale che si è particolarmente distinto in operazioni di Soccorso Pubblico e Polizia Giudiziaria con la consegna dei relativi attestati di riconoscimento.

Nella circostanza gli uffici della Questura saranno chiusi al pubblico.

L’evento si tinge però anche di una ‘vena’ polemica. Il Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), con una lettera a firma del Segretario Generale Stefano Paoloni, indirizzata al Prefetto Franco Gabrielli, declina l’invito a partecipare alla Festa.
“Le motivazioni alla base di tale decisione – si legge in una nota stampa - sono da imputare alla limitazione di libertà costituzionalmente garantite, di cui il Sap è stato oggetto recentemente”. La controversia si riferisce alla sospensione dal servizio dell’ex Segretario Generale, oggi Onorevole Gianni Tonelli, per aver, a suo tempo, denunciato sulla stampa come un’esponente del Dipartimento di Pubblica Sicurezza avesse prestato il proprio volto per un video inserito nel programma elettorale di un grande partito in corsa alle Politiche.
“Il Sap esprime compiacimento per i colleghi premiati, - prosegue la nota - augurandosi che vi possano essere condizioni migliori che permettano di svolgere sempre meglio il proprio lavoro. La nostra assenza vuole semplicemente far comprendere che un Sindacato libero consente anche di perseguire importanti obiettivi per un apparato della sicurezza più efficiente, con organici adeguati, mezzi idonei, le necessarie tutele, meglio formato e livelli retributivi idonei”.

 

Unisciti al nostro gruppo Whatsapp per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del quotidiano isNews: manda ISCRIVIMI al numero 3288234063

Change privacy settings