Viadotto del Liscione, conclusi i controlli. Domani la decisione sulla riapertura della Bifernina

Viadotto del Liscione, conclusi i controlli. Domani la decisione sulla riapertura della Bifernina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La fondovalle chiusa dal 17 agosto, dopo le scosse di terremoto che hanno colpito il Molise. Dopo le verifiche sul ponte, sono iniziati oggi i lavori di ripristino del tratto stradale sul quale, a seguito delle scosse, si sono presentate crepe e avvallamenti


CAMPOBASSO. Terremoto del Molise, conclusa la prima fase dei controlli, sulla Bifernina chiusa in via precauzionale al traffico dal 17 agosto, su tutto il tratto del viadotto del Liscione, dal chilometro 47,600 al chilometro 63,400. Nella riunione del Centro di coordinamento soccorsi, che si svolgerà domani in Prefettura a Campobasso, l’Anas illustrerà gli esiti delle verifiche condotte, per definire tempi e modi della riapertura dell’arteria.

L’Anas, in in coordinamento costante con Prefettura ed Enti locali, ha ispezionato la quasi totalità dell’infrastruttura, in particolare le campate del viadotto e le opere d’arte, eseguendo anche rilievi di dettaglio, con strumentazioni specialistiche. Attualmente, oltre all’ultimazione dei rilievi, sono in fase di elaborazione e di confronto i dati già raccolti.

Ieri, inoltre, l’Azienda ha avviato i lavori di ripristino della pavimentazione in corrispondenza del viadotto Valle Cupa I, al km 54,400, che si stanno ultimando oggi, anche con il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale lungo l’intera tratta, allo scopo di ripristinare i danni (tra i quali crepe ed avvallamenti) causati sul piano viabile dal terremoto. Attività propedeutiche alla riapertura della tratta stradale, a seguito della quale proseguiranno le verifiche (che comunque non attengono alla stabilità delle opere d’arte) e la sorveglianza della infrastruttura, sotto attenzione dopo gli eventi sismici.

Nel contempo Anas – su disposizione del Centro coordinamento soccorsi – allo scopo di agevolare la viabilità locale, in particolare del Comune di Guardialfiera, si è resa disponibile ad effettuare un intervento sulla strada provinciale 73/b (cosiddetta ex ‘Bifernina’). Intervento consistito nello sfalcio dell’erba e nell’allargamento della sede stradale, in supporto alla Provincia ed al Comune, che hanno eseguito opere di pavimentazione ed altri interventi finalizzati ad una migliore fruibilità della strada.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

 

 

Privacy Policy