Ai domiciliari col braccialetto elettronico evade di nuovo: 29enne finisce in carcere

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Rintracciato dai poliziotti a Campobasso. L’uomo deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, minaccia e stalking


CAMPOBASSO. Era stato appena portato agli arresti domiciliari in casa sua, con il braccialetto elettronico, dopo la convalida dell’arresto per evasione, avvenuta il 20 agosto. E’ evaso di nuovo ed è finito in carcere T.L., di 29 anni. Poco dopo essere stato portato nella sua abitazione di Campobasso, per la custodia cautelare, dalla Squadra Volante della Polizia, l’uomo si è allontanato di nuovo.

Qualcuno lo ha visto e, in forma anonima ha avvisato il 113. Immediate le ricerche. I poliziotti, dopo aver perlustrato le vie cittadine da lui più frequentate, lo hanno rintracciato in via De Gasperi e portato in Questura. Per lui la seconda denunciato per evasione.

Il 29enne è stato quindi arrestato, per l’esecuzione del provvedimento del Magistrato di Sorveglianza di Campobasso, in sostituzione della misura della detenzione domiciliare relativa ad un precedente procedimento penale, nel quale l’uomo risulta imputato per maltrattamenti in famiglia, minaccia e stalking. Ora si trova nel carcere di via Cavour.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

 

Change privacy settings