Trignina ‘sorvegliata speciale’: partiti i controlli sui 60 viadotti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Così come accaduto per il Liscione, i tecnici dell’Anas stanno utilizzando per le verifiche la piattaforma ‘by bridge’


ISERNIA. Sono cominciati questa mattina i controlli dell’Anas sui circa sessanta viadotti della Statale ‘Trignina’. Le verifiche erano state annunciate nei giorni scorsi durante il vertice che si è tenuto in Prefettura a Isernia per fare il punto sulle criticità esistenti sul territorio pentro, dopo il crollo del ponte Morandi a Genova e alla luce dello sciame sismico che in questo periodo si sta registrando in basso Molise.

Per le verifiche i tecnici stanno utilizzando la piattaforma ‘by bridge – sottoponte’, già sperimentata per il viadotto sulla Diga del Liscione nei giorni scorsi. Come emerso anche durante il focus a Palazzo del Governo, a creare preoccupazione in questo periodo sono anche i viadotti ‘Verrino’ e ‘Sente’ di competenza della Provincia.

In merito il consigliere delegato alla Viabilità, Mike Matticoli ha annunciato che “l’Anas, nei prossimi giorni, ci concederà di utilizzare la piattaforma ‘by bridge’ per le verifiche anche su quei viadotti. I due viadotti, inoltre – ha detto ancora il consigliere – saranno segnalati al Governo come infrastrutture che necessitano di manutenzione, poiché la Provincia non ha fondi per farsi carico dei costi”. 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings