Giovane di origini molisane ucciso in Messico con cinque colpi di pistola

Giovane di origini molisane ucciso in Messico con cinque colpi di pistola

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La vittima è Fabio Melanitto, di 33 anni, mamma di Campomarino e fratelli residenti in Abruzzo. L’uomo, ex cantante della band venezuelana ‘Uff!’, è stato brutalmente assassinato, mentre aspettava la fidanzata sotto casa. Domani i funerali a Ripa Teatina


CAMPOBASSO. Giovane di origine molisane ucciso in Messico con cinque colpi di pistola. Vittima del brutale omicidio, che per la polizia locale sarebbe di natura passionale, è Fabio Melanitto, 33 anni, nato a Caracas, ma residente a Città del Messico, dove gestiva alcune discoteche e dov’è stato assassinato, mentre in sella alla sua moto aspettava la fidanzata sotto casa.

La mamma del giovane è originaria di Campomarino, dove Fabio ha diversi zii e cugini, raggiunti dalla sconvolgente notizia. Una sorella del 33enne, Marianna, risiede invece a Ripa Teatina, in Abruzzo, dove Melanitto aveva da poco chiesto la residenza, mentre il fratello vive a Francavilla al Mare. Ex marito dell'attrice e cantante messicana Ivonne Montero e padre di una bambina, l'uomo da poco era fidanzato con una venezuelana.

Grande la sua passione per la musica: Melanitto era stato il cantante della band musicale ‘Uff!’, con cui aveva avuto anche un grande successo in America Latina. A ricordarlo con dolore gli altri componenti del gruppo, José Luis, Jeanra, Alexander, Marcos y Rawy, con cui il giovane aveva pubblicato tre dischi: ‘Ya lo ves’ (2000), ‘Uff!oria latina’ (2001) e ‘A 10 centímetros’ (2003). Nell’ultimo periodo si parlava anche di una reunion della band e di un nuovo tour.

L’omicidio è avvenuto qualche giorno fa, ma la salma del cantante è stata restituita ai familiari solo nelle ultime ore ed è stata riportata in Italia, per i funerali che si svolgeranno domani a Ripa Teatina. 

Intanto la Procura di Città del Messico prosegue le indagini e ha diffuso un identikit del presunto assassino, l’uomo che ha sparato a Melanitto. Il volto semicoperto dell'omicida in fuga è stato infatti captato da una delle telecamere della via Concepcion Be'istegui, dove è avvenuta la sparatoria.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Privacy Policy