Aggressione al carcere di Campobasso: agente penitenziario ferito al volto da un detenuto

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il poliziotto colpito a calci e pugni trasportato in ospedale. E' in gravi condizioni. Appello del sindacato al ministro Bonafede


CAMPOBASSO. Un agente della Polizia penitenziaria è stato aggredito nell’infermeria del carcere di Campobasso, da un detenuto del capoluogo. L’episodio è avvenuto questo pomeriggio, intorno alle 14. Il detenuto ha tirato un pugno al volto del poliziotto e poi ha continuato a colpirlo, anche a calci. L’agente è stato soccorso dal 118 e trasportato per accertamenti all'ospedale 'Cardarelli'. 

L’uomo è in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, come ha riferito Aldo Di Giacomo, segretario nazionale del Sindacato di polizia penitenziaria (Spp), che domani terrà una conferenza stampa davanti al carcere. E che chiede un intervento immediato del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

“Si tratta dell’ennesimo episodio che fa capire come sia grave la situazione nelle carceri italiane, ha commentato Di Giacomo. Che ha poi ricordato che solo due giorni fa un detenuto, nel carcere di Arezzo, con una lametta ha tagliato la gola a un agente, ferendolo in maniera grave. “Basta annunci – ha concluso Di Giacomo – se non si interverrà subito saremo costretti a manifestazioni straordinarie”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Change privacy settings