“Paga se vuoi riavere il telefonino”, ma arriva il blitz della Polizia: tre denunce

“Paga se vuoi riavere il telefonino”, ma arriva il blitz della Polizia: tre denunce

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, ricettazione e tentata estorsione in concorso. Il cellulare portato via da una macchina parcheggiata in centro


CAMPOBASSO. Droga e reati contro il patrimonio, la Squadra mobile della Polizia di Campobasso ha denunciato tre persone: G.A. di 34 anni, per resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e ricettazione: L.J. di 22 anni, per tentata estorsione in concorso con G.A. e E.N. di 48 anni, per ricettazione.

L’indagine è cominciata da una denuncia contro ignoti presentata da un uomo al quale era stato sottratto, dall’interno della propria macchina parcheggiata in centro a Campobasso, un borsello contenente le chiavi della sua abitazione ed un telefono I-phone Apple, del valore commerciale di oltre mille euro. L’uomo dopo qualche giorno aveva cominciato a ricevere, da parte di due soggetti, telefonate estorsive con richieste di denaro per riavere indietro il suo telefonino (il classico ‘cavallo di ritorno’).

Temendo per la propria incolumità, l’uomo, d’accordo con la Polizia, ha accettato l’incontro con i malfattori presso un negozio di parrucchiere, nei pressi del quale la Squadra Mobile ha organizzato un apposito servizio di osservazione, riuscendo ad intercettare uno dei due responsabili dell’estorsione, che ha tentato di opporsi al controllo della Polizia. Perquisito, l’uomo è stato trovato in possesso di 7 involucri contenenti eroina per un peso di 6,2 grammi, ma è riuscito però a divincolarsi e a fuggire. Per lui la denuncia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Intanto, altri agenti hanno perquisito il negozio di parrucchiere, ritrovando sia il telefonino I-Phone rubato, sia altri telefoni e scatole vuote, nonché un computer. Anche per l’esercente è arrivata la denuncia per estorsione, così come per la terza persona, che dovrà rispondere di estorsione in concorso. L'esercente è stato invece denunciato per ricettazione. 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

 

Privacy Policy