Tunnel di Termoli, dubbi sulle procedure: la Procura apre un'indagine

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La notizia, rivelata in Consiglio regionale dal portavoce del M5s Andrea Greco, confermata dal Coordinamento che dice no alla realizzazione dell’opera


CAMPOBASSO. Dubbi sulle procedure, la Procura di Larino ha aperto un’indagine sul progetto relativo alla realizzazione del tunnel di Termoli. La notizia è stata anticipata in Consiglio regionale dal portavoce del M5s Andrea Greco. Il pentastellato ha informato l'aula che dell’apertura di un fascicolo d’inchiesta si è parlato nella riunione della Terza Commissione, incaricata dall’assemblea di Palazzo D’Aimmo di effettuare verifiche sul procedimento seguito dal Comune di Termoli.  

A confermarlo anche il Coordinamento ‘No Tunnel’, che nel 2016 aveva presentato una diffida e atti di significazione al Tribunale Larino. Dopo gli esposti l’apertura di un fascicolo, al quale sta lavorando il sostituto procuratore Marianna Meo. Verifiche giudiziarie che vanno di pari passo con la polemica sollevata dai comitati, che da anni chiedono all’amministrazione l’indizione di un Referendum consultivo, per consentire ai cittadini di esprimersi sul progetto, che prevede il collegamento tra il porto e il lungomare Nord di Termoli.

“Abbiamo inviato una diffida in Procura – ha dichiarato all’Ansa il presidente del Coordinamento, Gervasio Barone – sappiamo che è stata aperta un’indagine ma non a che punto siano gli accertamenti”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings