Terremoto, il Molise ricorda i suoi ‘Angeli’: il ministro Bonafede a San Giuliano di Puglia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per partecipare alle commemorazioni, a 16 anni dalla scossa in cui morirono 27 bambini e la loro maestra. Nella mattinata del 31 ottobre si terrà, a Palazzo D'Aimmo, il Consiglio regionale monotematico istituito con legge affinché la tragedia non sia mai dimenticata.


CAMPOBASSO. Terremoto del Molise, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede sarà a San Giuliano di Puglia il 30 ottobre, alla vigilia dell’anniversario della tragedia del crollo della ‘Jovine’.

Come ha anticipato il presidente del Comitato vittime della scuola, Antonio Morelli, il rappresentante del Governo Conte parteciperà a un incontro nazionale in paese, con i rappresentanti delle associazioni sorte a seguito di altre tragedie che hanno colpito il Paese. Incontro che si terrà al Museo multimediale del Terremoto, con i rappresentati di numerose associazioni italiane.

Appuntamento che precede le commemorazioni che si svolgeranno il 31 ottobre, il Giorno della memoria, a 16 anni dal dramma del crollo della scuola 'Jovine' di San Giuliano di Puglia e dalla morte dei 27 bambini e della maestra. Nella mattinata si terrà il Consiglio regionale straordinario, istituito con legge regionale, che si tiene ogni anno proprio nel giorno che segnò il Molise con una tragedia difficile da dimenticare. Nel corso dell'assise si alterneranno nel ricordo un consigliere per la maggioranza e uno per la minoranza, poi gli interventi dei presidenti del Consiglio e della Giunta. Poi, a San Giuliano di Puglia, le commemorazioni predisposte dall’amministrazione comunale, che si apriranno alle 11.32, al fatidico momento della scossa, con il rintocco delle campane nel cimitero del paese che proseguiranno al Parco della Memoria.

Alle 17.30 veglia di preghiera in Chiesa e alle 20 fiaccolata per le vie del paese, lungo il percorso della Memoria. Accanto al sindaco Luigi Barbieri, il presidente della Regione Donato Toma, il prefetto di Campobasso Maria Guia Federico, il presidente della Provincia Antonio Battista e i rappresentanti delle istituzioni del Molise. Le commemorazioni si concluderanno il 1 novembre con la Messa solenne nella Chiesa madre. 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings