Due milioni per riaprire il viadotto Sente, il M5s: “Sono i fatti del Governo del cambiamento”

Due milioni per riaprire il viadotto Sente, il M5s: “Sono i fatti del Governo del cambiamento”

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Oggi la conferenza stampa di parlamentari e consiglieri regionali pentastellati di Molise e Abruzzo. Oggi il sopralluogo sul ponte, chiuso dopo i fatti di Genova per la mancanza delle condizioni di sicurezza


CAMPOBASSO. Due milioni di euro, contenuti nel Decreto emergenze (con un emendamento a firma dei deputati Antonio Federico e Carmela Grippa), per la messa in sicurezza e la riapertura del viadotto Sente. Questa la notizia ufficializzata oggi dal M5s alle comunità dei territori di confine tra Abruzzo e Molise.

L’annuncio è stato dato in una conferenza stampa a Castiglione Messer Marino, che ha fatto seguito a un sopralluogo sul viadotto, tenuto dai parlamentari Carmela Grippa e Antonio Federico e dai consiglieri regionali Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Andrea Greco e Valerio Fontana.

Da quando il ponte è stato chiuso al traffico, i cittadini del territorio sono infatti costretti a percorrere il vecchio tracciato della ex strada statale, che collega la costa con l’entroterra abruzzese e molisano, da Vasto Marina a Forlì del Sannio. Con problemi di collegamento con il ‘San Francesco Caracciolo’ di Agnone, l’unico ospedale della zona.

“Queste non sono chiacchiere – ha dichiarato il portavoce regionale Andrea Greco - questi sono i fatti del Governo del cambiamento, che abbiamo ottenuto grazie ad un’azione sinergica tra i consiglieri regionali e parlamentari di Abruzzo e Molise. Un segnale straordinario per queste comunità: le aree interne sono al centro dell'attenzione di questo Governo, al di là della cattiveria e delle invenzioni di alcuni. Stiamo lavorando tutti i giorni, senza sosta, nonostante questa regione non la governiamo”.

“Ringrazio il Governo, il ministro Toninelli e il sottosegretario Michele Dell'Orco – ha aggiunto Greco - per la grande attenzione dimostrata per il nostro territorio. Ora la Provincia di Isernia non deve perdere un solo minuto, deve mettersi a lavoro per risolvere un problema troppo grande per lasciare spazio alle contrapposizioni politiche".

"Lunedì saremo dall'assessore regionale – hanno rimarcato Greco e Valerio Fontana - per chiedere un immediato incontro con la Provincia e i parlamentari, al fine di stilare un cronoprogramma certo e rapido. Ora ciascuno deve fare la propria parte, per il bene dei cittadini".

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy