Stragi del Terzo Millennio, comitati a San Giuliano col ministro della Giustizia Bonafede

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Alla vigilia della commemorazione per i 16 anni dal terremoto del Molise, che provocò la morte di 27 bambini e di una maestra della scuola ‘Jovine’. Confronto sulle responsabilità delle tragedie, l’ultima Genova, che hanno colpito il Paese. Il 31 ottobre, anniversario del sisma, attesi l’attuale capo della Protezione civile Angelo Borrelli e il suo predecessore Guido Bertolaso



SAN GIULIANO DI PUGLIA. San Giuliano di Puglia, 16 anni dopo. Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, sarà domani nel paese simbolo del terremoto del Molise. Il rappresentante del Governo Conte sarà in regione per partecipare all’incontro ‘Stragi del Terzo Millennio, per colpa di chi?’, che si terrà nel Museo del terremoto, a partire dalle ore 16.

Insieme alla tragedia del crollo della scuola ‘Jovine’ di San Giuliano, sotto le cui macerie il 31 ottobre 2002 morirono 27 studenti e la loro maestra, saranno ricordate le grandi disgrazie che hanno colpito il Paese. L’ultima il crollo del viadotto Morandi. A San Giuliano arriveranno i rappresentanti dei comitati costituiti dai parenti delle vittime di disastri degli ultimi trent'anni: il ponte di Genova, appunto, il sisma dell'Aquila e il disastro di Viareggio del 2009, la tragedia dell’hotel ‘Rigopiano’ del 2017, l'incidente alla Moby Prince del 1991, e le vittime all'Ilva e alla Thyssenkrupp.

Ci saranno l'associazione 'Anna Aloysi', per le vittime dell'incidente ferroviario di Andria-Corato del 2016, l'associazione ‘Il sorriso di Filippo’ di Amatrice, il 'Comitato Emilia Vite Scosse' e il 'Patto per l'Abruzzo Resiliente'.

Apriranno i lavori, coordinati dal giornalista di ‘Avvenire’ Pino Ciciola, il sindaco di San Giuliano Luigi Barbieri, e il presidente del Comitato vittime della scuola, Antonio Morelli. Seguirà la proiezione di un filmato sulle stragi in Italia e l'intervento degli esponenti delle associazioni. Relatore il procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minori di Campobasso Claudio Di Ruzza. Le conclusioni sono affidate al ministro Alfonso Bonafede.

Il 31 ottobre, anniversario del terremoto, arriveranno il capo della Protezione civile Angelo Borrelli e il suo predecessore Guido Bertolaso, cittadino onorario di San Giuliano di Puglia. Salvo maltempo Borrelli arriverà in Molise in elicottero, Bertolaso sarà invece in paese in visita privata.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings