Finte dipendenti comunali e di banca tentano di farsi accreditare 3mila euro: denunciate

Finte dipendenti comunali e di banca tentano di farsi accreditare 3mila euro: denunciate

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La tentata truffa, da parte di due donne siciliane, ai danni di un uomo di Sant’Elia a Pianisi. Denunciati anche due calabresi, che avevano incassato mille euro per la vendita di un ciclomotore, senza consegnare il mezzo


CAMPOBASSO. I militari della stazione di Sant’Elia a Pianisi hanno denunciato per tentata truffa in concorso e sostituzione di persona, ai danni di un uomo del paese, una 54enne di Catania ed una 50enne di Siracusa, entrambe già note alle forze dell’ordine per vicende analoghe.

Le due donne, ad agosto scorso, avevano contattato telefonicamente più volte l’uomo, affermando di essere di essere impiegate della banca e del Comune di Sant’Elia e sostenendo che vi era stato un accredito errato sul suo conto corrente. Da qui la richiesta di farsi accreditare l’importo di 3mila euro. L’uomo, insospettito si era rivolto ai carabinieri, che hanno effettuato accertamenti e individuato le due truffatrici.

I carabinieri di Riccia hanno invece denunciato, per truffa in concorso, una 31enne di Crotone ed un 34enne della provincia di Cosenza. I due, mediante un’inserzione su un social network, la scorsa estate avevano proposto la vendita di un ciclomotore ad un prezzo conveniente. Mezzo acquistato per mille euro da un uomo di Riccia, che non se l’era mai visto consegnare. A seguito delle indagini i carabinieri hanno rintracciato i responsabili.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy