Costretta a prostituirsi per strada chiede aiuto e fa arrestare il suo protettore

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Fine di un incubo per una 25enne arrivata a Campomarino dall’est Europa. I carabinieri hanno fermato un suo connazionale che è stato rinchiuso nel carcere di Larino



CAMPOMARINO. Arrivata in Italia pensando di poter costruirsi un futuro migliore è invece finita per strada, costretta dal suo protettore a prostituirsi lungo la Statale 16.

A salvarla da quell’inferno fatto di paura e violenza ci hanno pensato i carabinieri, a cui si è rivolta per chiedere aiuto. La storia si è conclusa ieri sera con l’arresto di un 27enne dell’est Europa, fermato dai carabinieri del Nor e della Stazione di Campomarino con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
Le indagini sono partite quando, pochi giorni fa, la vittima 25enne si è rivolta alla centrale operativa del Comando di Termoli. La ragazza ha raccontato di essere stata costretta a prostituirsi sulla Statale 16.

L’immediato intervento da parte degli uomini dell’Arma ha consentito di ricostruire la vicenda. La ragazza era obbligata a prostituirsi di giorno per strada e, di notte, in un appartamento a Foggia. Il giovane è stato fermato in flagranza proprio mentre tentava di far salire la ragazza su un furgone per portarla in Puglia. Il 27enne è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Larino, a disposizione del magistrato.

Continua dunque l’attività di controllo del territorio che il Comando Provinciale dei Carabinieri di Campobasso sta attuando con l’aumento di pattuglie e di servizi mirati per la prevenzione dei reati, la sicurezza dei cittadini e a tutela del diritto e della legalità sul territorio.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings