Allarme ambiente, sequestrato il depuratore di Pozzilli

Allarme ambiente, sequestrato il depuratore di Pozzilli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La misura eseguita dai carabinieri di Venafro su disposizione della procura della Repubblica di Isernia


ISERNIA/POZZILLI. La Procura della Repubblica di Isernia ha dato esecuzione, quest’oggi, al decreto di sequestro preventivo, richiesto dal dottor Carlo Fucci e ottenuto dal gip, "dell'impianto di depurazione trattamento dei rifiuti liquidi pericolosi e non", ubicato nella zona industriale di Pozzilli, di proprietà del Consorzio per lo sviluppo Industriale di Isernia e Venafro.

Il provvedimento cautelare – si legge in una nota – “si è ritenuto necessario, alla luce dell'acquisizione di elementi di reati in materia di inquinamento ambientale, al fine di interrompere il procrastinarsi delle condotte inquinanti, nonché, all'ulteriore fine di effettuare altri accertamenti tecnici relativi e conseguenziali, per cristallizzare l’entità e la natura dell'inquinamento in atto e le relative responsabilità penali”.

La misura è stata eseguita dai militari della Compagnia carabinieri di Venafro e della Stazione carabinieri Forestale di Venafro.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy