Accoltella un conoscente e fugge: resta in carcere il netturbino arrestato

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La decisione presa dal Gip del Tribunale di Larino, durante l’udienza di convalida del fermo. L’avvocato difensore prepara il ricorso al Riesame


TERMOLI. Accoltella un conoscente ferendolo in maniera grave e fugge, resta in carcere il netturbino di Termoli, arrestato l’altro giorno dai carabinieri e accusato di tentato omicidio. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Larino, che nell’udienza di convalida del fermo ha convalidato la custodia cautelare in carcere.

Il netturbino resta dunque nel penitenziario di Larino, in attesa che si pronunci il Tribunale del Riesame, al quale il suo avvocato, Gaetano Caterina, presenterà ricorso. Nel frattempo sono migliorate le condizioni dell’uomo accoltellato, salvato anche grazie a un intervento d’urgenza e ancora ricoverato all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings