Tassista e netturbino presi a sprangate: giovane di Campobasso arrestato a Bologna

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I due aggrediti da un gruppo di giovani, che non volevano spostarsi dalla strada che l’operatore ecologico doveva pulire


CAMPOBASSO. Un giovane di Campobasso tra gli arrestati a Bologna, per la brutale aggressione che si è verificata oggi nel centro della città. Un operatore ecologico di Hera e un tassista sono finiti in ospedale, dopo essere stati presi a sprangate da un gruppo di giovani che non voleva spostarsi dalla strada che l’operatore ecologico doveva pulire. Ad avere la peggio è stato il tassista, un bolognese di 40 anni che ha assistito all'aggressione ed è intervenuto per difendere il netturbino. E' ricoverato all'ospedale 'Maggiore' con un trauma cranico e uno al torace, diverse costole rotte e varie contusioni.

Immediato l’intervento delle Polizia, che ha subito rintracciato tre degli aggressori. Si tratta di un ragazzo di 30 anni e di un 22enne nato a Campobasso. Entrambi sono stati arrestati per lesioni personali pluriaggravate e denunciati per avere danneggiato l'auto del tassista. Denunciata anche una ragazza bolognese di 28 anni, per lesioni personali pluriaggravate e minacce, sempre rivolte al tassista. I poliziotti stanno cercando altri due componenti del gruppo, scappati dopo l'aggressione. 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings