Via Ferrari ostaggio dei vandali: tentano di incendiare un negozio

Via Ferrari ostaggio dei vandali: tentano di incendiare un negozio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nel centro storico, cuore della movida cittadina: solo per un caso le fiamme non si sono propagate nell’attività di Orlando Brunetti. E l’impianto di videosorveglianza resta un annuncio, buono per tutte le stagioni.


CAMPOBASSO. Il cuore della movida, a poche decine di metri da un obiettivo sensibile, la Prefettura. E nonostante il fatto che ci si trovi nel pieno del centro cittadino, che quella strada sia letteralmente invasa da migliaia di persone ogni week end e che i controlli delle forze dell’ordine siano capillari, questa notte ‘i soliti ignoti’ hanno tentato di appiccare un incendio ad un negozio di abbigliamento di via Ferrari.

La spessa vetrata (di sicuro antisfondamento visto che non c’è alcuna saracinesca a protezione del negozio) e l’intelaiatura in acciaio hanno impedito alle fiamme di alimentarsi e propagarsi al negozio 'Bright Store' in via Ferrari 32 e alle abitazioni vicine. Da quanto è stato possibile apprendere dal titolare del negozio, Orlando Brunetti, sarebbe stato usato del liquido infiammabile per appiccare il rogo; propellente che, fortunatamente, non sarebbe riuscito ad infilarsi nel negozio a causa di un piccolo gradino che ne avrebbe impedito il passaggio dall’esterno all’interno.

Una strada, via Ferrari, ostaggio della inciviltà. Basti vedere cosa resta dopo il sabato notte sui sanpietrini: bicchieri poggiati dappertutto, tracce di vomito e di urina, rifiuti buttati ovunque. E poi i danneggiamenti, che questa volta hanno colpito un’attività commerciale con un danno possibile che è stato scongiurato solo dal caso. E pensare che, tra squilli di tromba e rulli di tamburo, da anni ormai  viene annunciato l’avvio del sistema di videosorveglianza. Che sarebbe quanto meno utile per risalire agli autori di questi gesti incivili e rischiosi per la incolumità e per le attività imprenditoriali.

Le telecamere ci sono, ma non funzionano. Si sprecano gli annunci sulla necessità di restituire tranquillità a chi vive nel centro storico, sulle azioni da porre in essere per riportare dignità ad una zona molto frequentata e piena zeppa di attività commerciali. Solo annunci.

Naturalmente Orlando Brunetti presenterà denuncia e solleverà per l'ennesima volta il problema sulla sicurezza del centro storico cittadino, ostaggio di vandali  e criminali, troppo spesso ubriachi.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale https://www.facebook.com/groups/522762711406350/

 

Privacy Policy