Isernia nella morsa del gelo: il ghiaccio provoca disagi e incidenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le criticità maggiori si stanno registrando nelle frazioni e in centro lungo alcuni tratti in discesa. L’assessore alla Protezione Civile Kniahynicki: “Sparsi oltre 150 quintali di sale”



ISERNIA. Disagi e qualche incidente, per fortuna senza feriti: a Isernia dopo la neve il vero pericolo è rappresentato dalla formazione di ghiaccio dovuta al brusco calo delle temperature, scese ben oltre lo zero.

via latinaDiverse, anche sui social, le segnalazioni da parte dei residenti in merito alla pericolosità delle strade a causa delle lastre di ghiaccio. Le maggiori criticità si stanno registrando nelle borgate e anche in centro, specie lungo via XXIV Maggio, in via Latina e nel quartiere San Lazzaro. Una situazione che ha determinato anche il verificarsi di alcuni incidenti. Per questo da più parti è stato chiesto l’intervento del Comune.

“Dall’altra notte – ha spiegato l’assessore alla Protezione Civile Eugenio Kniahynicki – sono stati gettati oltre 150 quintali di sale per sciogliere il ghiaccio. Il problema è che nei tratti in discesa si è subito riformato a causa delle basse temperature. Ora stiamo aspettando che risalgano un po’ prima di far ripartire i mezzi spargisale. La circolazione è stata garantita al centro della città e, subito dopo pranzo, le stesse operazioni verranno effettuate a San Lazzaro e nelle borgate”.

Anche nel resto della provincia di continua a fare i conti con l’ondata di maltempo. A Capracotta la coltre nevosa ha superato il metro di altezza.bVa avanti senza sosta il lavoro dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di contrada ‘Rio’ che da ieri mattina hanno già eseguito oltre 50 interventi per soccorrere automobilisti e camionisti in panne e trasportare in ospedale i pazienti dializzati. 

Infine, per quel che concerne la viabilità, non si registrano particolari criticità lungo le strade della provincia. Al momento l’unica arteria chiusa al traffico è quella che da Staffoli conduce a Capracotta. “Il centro altomolisano – ha comunque assicurato il consigliere provinciale delegato Mike Matticoli - è raggiungibile percorrendo altre tre strade”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings