Donna, giovane e molisana: Mariapia Sabelli è il nuovo ‘braccio destro’ del questore Caggegi

Donna, giovane e molisana: Mariapia Sabelli è il nuovo ‘braccio destro’ del questore Caggegi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Commissario capo della Polizia di Stato ha 38 anni ed è di Campobasso. Per lei un ruolo rilevante e delicatissimo. Intanto il questore rinnova l'appello alla collaborazione dei cittadini per la prevenzione e la segnalazione dei reati attraverso l'app YouPol


CAMPOBASSO. Una donna, giovane e professionalmente valida, che ritorna nella sua terra con un bagaglio di esperienze professionali alle spalle nonostante la giovane età. E’ l’identikit del nuovo capo di gabinetto della Questura di Campobasso, Mariapia Sabelli.

mariapia sabelli

Trentotto anni, molisana di Campobasso, laureata in Giurisprudenza ed entrata in Polizia nel 2010, il commissario capo della Polizia di Stato è stata ‘presentata’ ufficialmente dal Questore Caggegi, accompagnato dai dirigenti Farinacci e Di Pasquale.

Sorridente e schiva, ha voluto ringraziare proprio il questore per averle consentito di ritornare nella sua regione (visto che ha comunque all’attivo un periodo trascorso ad Isernia) con un ruolo importante e di grande rilevanza nell’ambito della ‘gestione’ delle varie incombenze che fanno capo alla Questura.

Mariapia Sabelli ha frequentato il corso biennale di formazione per Commissari presso la Scuola superiore di Polizia di Roma. Dal 2013 ha presentato servizio presso la Questura di Isernia dove ha ricoperto l’identico incarico per il quale è stata ‘richiamata’ a Campobasso, svolgendo però nel contempo anche le funzioni di dirigente dell’Ufficio personale, dell’Ufficio tecnico logistico e dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. Dal 2016 al 30 dicembre del 2018 è stata in forze a Roma presso il servizio Polizia Ferroviaria della direzione centrale nelle specialità del dipartimento di Pubblica sicurezza.

Ha assunto quindi l’incarico di capo di gabinetto della Questura di Campobasso il 31 dicembre, sostituendo il collega Antonio Stivale che è stato promosso primo dirigente della Polizia di Stato e quindi, da aprile, assegnato ad un’altra sede. Nel periodo di vacatio dell’incarico, le funzioni sono state svolte dal dirigente della Digos, Nicola Di Pasquale, che ha presenziato alla conferenza stampa di presentazione che si è tenuta questa mattina.

Rilevante e delicato il ruolo che la dottoressa Sabelli ricoprirà, visto che sarà anche la ‘portavoce’ del questore Caggegi che questa mattina, nel salutare il suo arrivo, ha anche rimarcato le importanti attività svolte negli ultimi mesi dalla Polizia di Stato e dalle forze dell’ordine con le quali ormai si è avviato un percorso di operatività in sinergia che sta dando ottimi risultati. Non è la giornata dedicata al bilancio delle attività, ha sottolineato Caggegi, ma di certo la prevenzione e la collaborazione dei cittadini hanno consentito di poter fermare sul nascere eventuali azioni criminose. Forte il richiamo alla collaborazione dei cittadini, anche attraverso la app YouPol che consente a chiunque di poter segnalare eventuali reati, situazioni di pericolo e qualsiasi tipologia di problema che si dovesse verificare nella quotidianità. Un metodo innovativo e moderno, che permette di mantenere l’anonimato, ma che si potrebbe rivelare un’arma in più soprattutto nella segnalazione di problematiche legate all’emergenza droga che lo stesso Caggegi ha ricordato come siano, purtroppo, allarmanti.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy