Finge di non poter camminare per ingannare gli agenti: detenuto tenta la fuga, riacciuffato al volo

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’inquilino del carcere di via Cavour ha aspettato di rientrare dall’ospedale Cardarelli dove era stato accompagnato per un malore. Non appena sceso dal cellulare della Polizia, ha buttato via le stampelle che usava da un po’ di tempo e ha provato a scappare


CAMPOBASSO. Tentativo di evasione davvero fantasioso - quasi da commedia all'italiana - quello accaduto nel carcere di via Cavour dove un detenuto, che utilizzava le stampelle per muoversi, ha provato a scappare dall’istituto penitenziario perché – al contrario di quanto si pensasse - era perfettamente in grado di camminare. Anzi, di correre.

Secondo quanto riferisce Aldo Di Giacomo, segretario regionale del Sindacato Polizia Penitenziaria,  l’uomo – che appunto usava le stampelle per muoversi – era stato ricoverato al Cardarelli a causa di un malore.

Dopo gli accertamenti necessari e le cure del caso, è stato riaccompagnato in via Cavour ma, come per miracolo, una volta arrivato davanti alla struttura,  ha buttato le stampelle a terra e si è dato alla fuga. L’evasione è durata pochissimi minuti visto che è stato riacciuffato e riportato in cella.

Questo e altri episodi saranno illustrati domani mattina dal segretario regionale Spp Aldo Di Giacomo che incontrerà la stampa per illustrare cosa accade presso la struttura penitenziaria del capoluogo.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

 

Change privacy settings