Simulano il furto di una carta di credito e di una macchina, ma finiscono con una denuncia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si tratta di un 41enne e di un 43enne di Termoli, trovati anche in possesso di un fuoribordo sparito dalla scorsa estate. Nuovo provvedimento nei confronti di un ventenne, accusato di violenza in famiglia


TERMOLI. Simulano il furto di una carta di credito e di un’automobile. Ma il loro racconto non convince i poliziotti. Gli operatori del Commissariato di Termoli hanno denunciato due persone, P.G. e R.A., rispettivamente di 43 e 41 anni, con pregiudizi di polizia, per simulazione di reato, violenza privata, appropriazione indebita e ricettazione.

Le indagini svolte dagli uomini dell’Ufficio Anticrimine hanno consentito di accertare che i furti erano stati simulati e che i due erano in possesso di un fuoribordo oggetto di un furto, avvenuto a Foggia la scorsa estate.

La Squadra Volante di Termoli, nell’ambito di un intervento per lite in famiglia, ha denunciato un 37enne termolese, I.A., per oltraggio a pubblico ufficiale e ubriachezza molesta. Per un 20enne della città, D.L.M.P., già sottoposto agli arresti domiciliari, è invece scattata la denuncia per maltrattamenti in famiglia. Tutto è nato dalla richiesta di intervento fatta dai familiari del giovane, intimoriti dai comportamenti violenti e prevaricatori che il 20enne aveva assunto nei loro confronti.

Nell’ambito dei controlli antidroga due donne, P.I.A. di 20 anni, residente a Campomarino, pregiudicata, e D.P.R.V. di 27 anni, residente a Termoli, sono state denunciate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, perché trovate in possesso di hashish.

Infine gli operatori della Volante sono intervenuti in Via Sannitica, per un incidente stradale che aveva coinvolto due macchine. Alla vista dell’auto della Polizia, l’autista di uno dei due mezzi, che in base alla dinamica dell’accaduto ricostruita dagli operatori è risultato il responsabile dello scontro, ha tentato la fuga. Immediatamente rintracciato, all’uomo - J.M., 42enne di origini tunisine - positivo all’alcool test, è stata ritirata la patente, per guida in stato di ebrezza.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings