Isernia, gas radon in Tribunale: parte la bonifica dell’archivio

Isernia, gas radon in Tribunale: parte la bonifica dell’archivio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le operazioni sono state programmate per domani pomeriggio: il presidente Di Giacomo chiude al pubblico il Palazzo di Giustizia


ISERNIA. Sono state programmate per domani 7 febbraio le operazioni di bonifica all’interno dei locali che ospitano l’archivio del tribunale di Isernia.  Una procedura che si è resa necessaria a seguito dell’accertamento da parte dell’Arpa Molise della presenza di gas radon nel piano seminterrato della struttura.

Lo ha annunciato il presidente Vincenzo Di Giacomo che, con proprio provvedimento, ha disposto la chiusura al pubblico del Palazzo di Giustizia. “I Vigili del Fuoco – si legge nell’atto - procederanno alla bonifica dei locali dell’archivio del Tribunale, con aereazione forzata della durata di circa 2-3 ore al fine della dispersione all’esterno del gas radon. Dopodiché, il giorno successivo, gli operai del Comune procederanno ad aprire le finestre sigillate dell’archivio apponendovi apposite reti (per impedire l’accesso di ratti ed uccelli) e ponendo in essere ogni intervento ulteriore al fine della stabile aereazione del locale e quindi della sua normale accessibilità”.

Con propria ordinanza, dunque, Di Giacomo ha disposto “la chiusura degli uffici con sospensione dei servizi e delle attività giudiziarie nella giornata di domani dalle ore 14,30 in poi, disponendo quindi che tutti i magistrati, il personale amministrativo, gli avvocati e l’utenza tutta lascino il Tribunale”.

Contestualmente ha invitato il sindaco d’Apollonio “a disporre a sua volta ogni provvedimento ritenuto utile o comunque opportuno al fine di permettere l’accesso dei Vigili del Fuoco (incluso il transennamento del perimetro del Palazzo di Giustizia) e di tutelare la salute pubblica”.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Privacy Policy