Droga nascosta nelle bare, 37enne ucciso in Campania coinvolto nell’inchiesta ‘Terra bruciata’

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il corpo dell’uomo è stato ritrovato nel casertano, a poca distanza da un’auto in fiamme



ISERNIA. Droga nascosta nelle casse da morto trasportate anche in Molise, ucciso in un agguato di camorra il 37enne Ferdinando Fenicia, nel 2005 coinvolto nell’operazione ‘Terra bruciata’ dei carabinieri di Isernia.

All’epoca Fenicia aveva 23 anni e fu colpito da un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Dda di Napoli, nell’ambito dell’indagine della Procura di Santa Maria Capua Vetere, per associazione a delinquere finalizzata a traffico di droga, porto abusivo di armi ed estorsione.

Il corpo dell’uomo, colpito da almeno tre colpi di pistola, è stato trovato a poca di stanza da un’auto in fiamme nel casertano, nel territorio di Orto di Atella. Dalle prime ricostruzioni Fenicia potrebbe essere stato attirato in un agguato, anche se non è escluso che conoscesse i killer. A condurre le indagini i carabinieri di Marcianise.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings