Domiciliari… ma non troppo: violavano la misura cautelare, arrestati due campani

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Inasprite le pene di due soggetti già noti alle forze dell'ordine


MONTERODUNI. Non devono aver compreso fino in fondo come funzionino i domiciliari i due campani che ieri si sono visti revocare tale misura cautelare a causa di quelle che definire ‘leggerezze’ sarebbe riduttivo. I carabinieri di Monteroduni hanno arrestato un giovane dell’hinterland napoletano per aver tentato l’evasione dai domiciliari. I militari hanno accertato che lo stesso si è allontanato dalla propria abitazione, in assenza della preventiva autorizzazione dell’autorità giudiziaria. Già sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare in provincia di Isernia, l’uomo, dopo le formalità di rito, è stato portato alla Casa Circondariale di Isernia per espiare la pena residua.     

Inoltre, sono stati revocati gli arresti domiciliari al giovane di origini campane, già denunciato dai carabinieri per aver violato le prescrizioni impostegli dall’autorità Giudiziaria, pizzicato proprio in questi giorni con circa 10 grammi di hashish in casa per fini di spaccio. Tale inosservanza gli è costato l’inasprimento della pena: il tribunale dell’hinterland napoletano ha infatti emesso nei suoi confronti l’ordinanza della misura cautelare in carcere maggiormente afflittiva.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings