Incidente alla piattaforma Eni: muore operaio molisano. Il suo corpo a 70 metri di profondità

Incidente alla piattaforma Eni: muore operaio molisano. Il suo corpo a 70 metri di profondità

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’uomo, 63 anni e originario di Montenero di Bisaccia, è stato trascinato in mare dal cedimento di una gru, al largo della costa marchigiana. Domani avrebbe dovuto lasciare il cantiere, a conclusione del periodo di lavoro. La Procura di Ancona procederà per omicidio colposo


CAMPOBASSO. Era stato indicato come disperso. E' stato trovato senza vita il corpo del dipendente Eni morto nell'incidente avvenuto alla piattaforma ‘Barbara F.’, a 32 miglia al largo di Ancona. Si tratta di Egidio Benedetto, un operaio di 63 anni di Montenero di Bisaccia, residente a San Salvo. Il suo corpo è stato recuperato a 70 metri di profondità.

I sommozzatori dei vigili del fuoco lo hanno individuato ancora nella cabina della gru, caduta in acqua per un cedimento strutturale. Da quanto si apprende l'operaio, con esperienza ultradecennale, domani avrebbe dovuto lasciare la piattaforma, a conclusione del periodo di lavoro.

L’incidente è avvenuto questa mattina, alle 7.45. Durante le operazioni di trasbordo di un bombolone di azoto, si è verificato il cedimento strutturale delle infrastrutture su cui era installata la gru di sollevamento. Tale cedimento ha comportato la caduta in mare della gru e della relativa cabina di comando, all’interno della quale vi era l’operaio molisano.

Nella caduta le infrastrutture hanno colliso con il supply vessel, l'imbarcazione di rifornimento ormeggiata alle strutture della piattaforma, sul quale doveva essere posizionato la bombola, ferendo gravemente due operatori della società ‘Bambini’ di Ravenna, di 53 e 48 anni, trasportati d’urgenza presso l’ospedale 'Torrette' di Ancona. Non sono in pericolo di vita.

Oltre ai due operai feriti si è cercato a lungo il corpo di un disperso. Poi trovato senza vita. Quello dell’operaio molisano, appunto. “Eni esprime profondo cordoglio alla famiglia del collega”, il messaggio della società.

“Questo è un incidente molto grave – ha dichiarato Paolo Pirani, segretario nazionale della Uiltec - le cause devono essere accertate con celerità, vista la gravità e particolarità dell'incidente stesso. Seguiremo con attenzione lo sviluppo dell'indagini, al fine di analizzare le situazione e verificare al più presto le reali cause e relative responsabilità".

In proposito la Procura di Ancona ha aperto un’indagine. Il pm Irene Bilotta procederà contro ignoti per omicidio colposo.

La notizia della tragedia si è intanto subito diffusa a Montenero di Bisaccia, paese natale di Egidio Benedetto, che da tanti anni si era trasferito a San Salvo. In tanti comunque in paese lo ricordano e sono rimasti sconvolti dalla terribile notizia. L’ennesimo incidente sul lavoro. Un'altra morte bianca. 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy