Abusi demaniali al porto: scattano le denunce della Finanza

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I militari hanno scoperto che due imprenditori avevano adibito ad autorimessa i locali destinati alla conservazione del pesce. Ora rischiano la revoca delle concessione



TERMOLI. Abusi demaniali al porto di Termoli: sono stati denunciati e rischiano la revoca della concessione i due imprenditori finiti nel mirino dei finanzieri della Stazione Navale di Termoli.

I militari, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di polizia economico finanziaria in ambito portuale, hanno scoperto che alcuni concessionari di locali (circa 150 mq) destinati ad ospitare attività connesse alla conservazione di prodotti ittici, venivano utilizzati per scopi diversi e cioè come deposito masserizie e autorimessa.
Per questo, i due responsabili sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per il cambio di destinazione d’uso dei manufatti.

L’operazione si è svolta con la collaborazione di personale tecnico della Regione Molise che gestisce il Demanio Marittimo in ambito portuale. Il predetto Ente attiverà le procedure conseguenziali agli abusi rilevati che potrebbero culminare nella revoca delle concessioni.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings