Denaro sottratto all’erario, assolti due imprenditori molisani. Nella difesa Antonio Di Pietro

Denaro sottratto all’erario, assolti due imprenditori molisani. Nella difesa Antonio Di Pietro

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Insieme agli avvocati Franco e Antonio Mancini. Il pronunciamento del Tribunale di Campobasso


CAMPOBASSO. Erano accusati di atti fraudolenti sul patrimonio di una società, per sottrarli alla riscossione coattiva dell’Erario. Il giudice del Tribunale di Campobasso Roberta D’Onofrio ha assolto, perché il fatto non costituisce reato, due imprenditori di Campobasso.

Difesi uno dall’ex pm di ‘Mani pulite’ Antonio Di Pietro e dal tributarista Franco Mancini, l’altro dall’avvocato Antonio Mancini, i due operatori hanno dimostrato, nel corso delle udienze, di non aver commesso il reato previsto dall’articolo 11 del decreto legislativo 74/2000. Condotta applicabile a chi aliena simulatamente o compie atti fraudolenti sui beni propri od altrui, al fine di sottrarre garanzie alle pretese del Fisco, e di non avere agito con dolo, avendo progressivamente provveduto ad onorare le obbligazioni tributarie attraverso un piano di rateazione.

Lo stesso pubblico ministero, Renata Palladino, ha argomentato sull’assenza del dolo ed ha concluso con la richiesta di assoluzione degli imputati.

Gli avvocati difensori, Di Pietro e Mancini, si sono soffermati sulla vera natura e le reali finalità dell’acquisto e della successiva cessione di un immobile ‘di famiglia, provando, sia attraverso i testi che mediante una ricca produzione documentale, che le operazioni di compravendita non hanno prodotto alcun depauperamento del patrimonio societario. E che l’acquisto era stato fatto dalla società quando i debiti verso l’Erario erano già esistenti e trovavano copertura nel residuo attivo patrimoniale dell’azienda

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy