Ruba la borsa da un’auto parcheggiata in centro storico: tossicodipendente preso dalla Polizia

Ruba la borsa da un’auto parcheggiata in centro storico: tossicodipendente preso dalla Polizia

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Gli uomini della Squadra Mobile hanno identificato l’autore del furto commesso nel borgo antico di Campobasso il primo aprile scorso. Recuperata anche la refurtiva di numerosi furti di materiale da cantiere messi a segno nel 2016. I tre pregiudicati ‘beccati’ mentre tentavano di rivendere il materiale che ora può essere visionato dalle vittime di furti simili


CAMPOBASSO. L’uso di droghe, la necessità di avere denaro disponibile per poter comperare quel ‘paradiso mortale’ alla base anche del furto del quale si è reso responsabile L.M. 59 anni residente a Termoli.

L’uomo, che è stato denunciato dagli agenti della Squadra Mobile, il primo di aprile, della distrazione di un’automobilista che aveva parcheggiato la propria macchina in una delle vie del centro storico di Campobasso, ha portato via dall’abitacolo la borsa della donna, all’interno della quale erano custoditi carte di credito, documenti e denaro contante. Grazie agli accertamenti svolti nell’immediatezza, è stato possibile risalire all’autore del reato e recuperare la refurtiva.

Gli stessi operatori della Squadra Mobile, unitamente ai colleghi dell’Ufficio Prevenzione, nei giorni scorsi, hanno colto in flagranza di reato alcuni noti pregiudicati del capoluogo, G.V. di anni 52, A.M. di anni 43, A.G., di anni 40, tutti campobassani, mentre erano intenti a vendere, in un esercizio commerciale ubicato nei pressi dell’Ospedale Cardarelli, del materiale da cantiere (per un valore complessivo di circa 10.000,00 euro) in gran parte provento di furti consumati da ignoti nel 2016 a Campobasso. Il materiale è stato recuperato e sequestrato. I tre uomini sono stati denunciati all’A.G. per il reato di ricettazione in concorso. I cittadini che hanno subito furti di materiale simile possono recarsi in Questura, con la denuncia sporta a suo tempo, per verificare la refurtiva recuperata.

refurtiva 19 aprile 2019

Nell’ottica della prevenzione dei reati in genere, infine, la Divisione Anticrimine della Questura ha provveduto ad emettere quattro fogli di via obbligatori dal territorio del Comune di Campobasso nei confronti di soggetti gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Privacy Policy