Al supermercato segue una signora e le ruba il cellulare: denunciato 24enne

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il giovane è stato individuato dalla Polizia, che ha anche incastrato l’uomo che aveva danneggiato alcune slot machine, per portar via 3500 euro e il 41enne che aveva tentato di versare un assegno contraffatto di 250mila euro


TERMOLI. Si reca al supermercato per fare compere, ma nota un giovane che la segue in tutti i suoi spostamenti. In un attimo di distrazione, lo sconosciuto la spintona e scappa via facendo perdere le proprie tracce. E’ quello che è successo a un’ignara signora di Termoli, che nelle ore successive si è accorta di aver subito il furto del proprio cellulare, riposto nella borsa. Immediata la denuncia al Commissariato di Termoli, che subito si è messo in moto per rintracciare l’autore del furto.

Le indagini, condotte anche con l’ausilio delle immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza, ha permesso di individuare in S.C., pluripregiudicato, di 24 anni, di origini tarantine, l’autore del furto del cellulare. Il giovane è stato rintracciato il giorno dopo all’interno dello stesso centro commerciale, dove per i poliziotti era intenzionato a compiere altri furti. Per lui la denuncia a furto aggravato e il divieto di ritorno per 3 anni nel comune di Termoli, emesso dal questore di Campobasso. Il cellulare è stato invece riconsegnato alla donna.

Con l’accusa di furto e danneggiamento la Squadra Anticrimine ha invece denunciato un 40enne, pluripregiudicato anche lui, che aveva, per motivi di gioco, rubato e danneggiato alcune slot machine presenti in due distinti esercizi di Termoli, per un ammontare di 3.500 euro circa. L’indagine è scattata grazie alle denunce sporte dai gestori. Anche in questo caso si sono rivelate essenziali le immagini registrate dalle telecamere.

Gli operatori del Commissariato hanno infine denunciato un 41enne, residente in provincia di Avellino, per i reati di tentata truffa, false dichiarazioni sull’identità personale, possesso di titoli di pagamento alterati o contraffatti, possesso di documento d’identificazione falso.

L’uomo si era presentato presso un ufficio postale di Termoli per versare un assegno dell’importo di 250mila euro. La particolarità del documento presentato e l’elevato importo dell’assegno hanno fatto scattare un controllo di sicurezza effettuato sul posto dal personale del Commissariato. In seguito agli immediati accertamenti svolti è emerso che il documento d’identità era falso, così come l’assegno di cui si chiedeva il versamento. L’uomo, inoltre, aveva fornito false generalità agli operatori di Polizia intervenuti.

Condotto in Commissariato per il rilievi di rito il 41enne è stato denunciato, mentre i documenti in suo possesso e l’assegno sono stati sequestrati. Anche nei suoi confronti il questore Caggegi ha emesso il foglio di via dal comune dei Termoli per 3 anni.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings