Inps, nuova modalità per le domande Anf: ecco cosa cambia

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Tutte le modifiche dell’iter per i lavoratori e i datori di lavoro


di Giuseppe Castelli

L’Inps - con la circolare n. 45 del 22 marzo 2019 - ha fornito indicazioni relative alle nuove modalità e più in generale alle indicazioni operative relative alla presentazione della domanda di assegno per il nucleo familiare per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo (ANF).   

Dal 1° aprile, pertanto, le domande di cui sopra devono essere inoltrate esclusivamente all’INPS in via telematica facendo in modo che possa essere così garantito all’utenza il corretto calcolo dell’importo spettante anche in coerenza con la normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

La domanda di assegni familiari è stata dunque telematizzata per tutti i dipendenti del settore privato non agricolo. Ciò significa che dal 1° aprile 2019 i lavoratori non devono più presentare la domanda cartacea al datore di lavoro bensì il lavoratore potrà presentare la domanda direttamente all’INPS attraverso i seguenti canali telematici online: nell’area riservata del cittadino, accedendo con le proprie credenziali PIN INPS, oppure con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale di secondo livello) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Si specifica che l’utente può così prendere visione dell’esito della domanda presentata accedendo con le proprie credenziali alla specifica sezione “Consultazione domanda”, disponibile nell’area riservata.

E se tutto ciò rappresenta un importante cambiamento per il cittadino, è opportuno considerare cosa accade per le aziende in virtù del fatto che il nuovo sistema comporta una gestione differente degli assegni: anche se il datore di lavoro resta obbligato a versare gli importi al dipendente, non è più chiamato a occuparsi della verifica delle condizioni di spettanza, che passa di fatto all’Inps.

L’Istituto una volta calcolati gli importi li porrà a disposizione del datore di lavoro, le cui risultanze sono visionabili attraverso una utility, presente nel cassetto previdenziale aziendale con specifica indicazione del codice fiscale del lavoratore ed eventualmente di quello del richiedente, se i due soggetti non coincidono.

In virtù di quanto appena esposto i datori di lavoro non devono più occuparsi di raccogliere le domande di assegni familiari all’assunzione del dipendente o entro il 30 giugno di ogni anno: il datore di lavoro recupera il dato e lo elabora mensilmente nel cedolino paga, pagando la somma stabilita e recuperando la somma come di consueto (conguaglio con le denunce mensili).

È necessario precisare che fra il 1° aprile 2019 e il 30 giugno 2019, i datori di lavoro potranno erogare le prestazioni di ANF, e procedere al relativo conguaglio, sulla base sia di domande cartacee presentate dal lavoratore al datore di lavoro entro e non oltre il 31 marzo 2019, sia di domande telematiche presentate all’INPS dal 1° aprile 2019.

In particolare, per quanto riguarda gli assegni presentati in modalità cartacea direttamente al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019, il datore di lavoro dovrà, secondo le modalità sinora utilizzate, calcolare l’importo dovuto sulla base delle dichiarazioni presenti nell’istanza, liquidare gli assegni ed effettuare il relativo conguaglio al più tardi in occasione della denuncia Uniemens relativa al mese di giugno 2019, data oltre la quale non sarà più possibile effettuare conguagli per assegni per il nucleo familiare che non siano stati richiesti con le nuove modalità telematiche.

Quanto brevemente esposto rappresenta una importante novità di procedura in relazione alla presentazione della domanda di ANF che sarà interessante monitorare per vedere gli effetti della sperimentazione pratica dei nuovi meccanismi che coinvolgono sia lavoratori che datori di lavoro.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

Change privacy settings