Giornata Mondiale senza Tabacco, i rimedi per smettere di fumare: anche a Isernia si può con la citisina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un’abitudine dannosa che può essere sconfitta grazie alla preparazione galenica in capsule, disponibile presso la Farmacia San Lazzaro. La durata del trattamento è di soli 40 giorni e prevede l'eliminazione dell’uso di sigarette già dal quinto giorno di terapia



ISERNIA. Una cattiva abitudine che provoca gravi danni alla salute, a cui però è difficile rinunciare e che coinvolge sempre più giovanissimi. Importante il contrasto, ma anche la prevenzione ed è per questo che, anche quest’anno, il 31 maggio verrà celebrata la Giornata Mondiale senza Tabacco, promosso in tutta Italia dalla Lega Italiana per la Lotta ai Tumori.

I numeri evidenziano dati allarmanti. Quasi la metà dei minorenni ha avuto contatti con i prodotti del tabacco e oltre l'11% dei ragazzi tra i 14 e i 17 anni fuma abitualmente. La metà di loro ha iniziato alle superiori, mentre circa il 42% ancora prima, tra gli 11-13 anni e il 4,5% addirittura dalle scuole elementari.
A preoccupare è anche la progressiva diminuzione della differenza di genere. Se oltre il 30% delle fumatrici accende tre o più sigarette al giorno, 10 donne su 100 ne consumano almeno 16. Quasi un pacchetto. Molte, troppe, iniziano da ragazzine ignorando i rischi e in particolare che l’abbinamento con la pillola anticoncezionale potrebbe provocare eventi acuti cardio-cerebrovascolari anche in giovane età.

Ma smettere di fumare non è impresa semplice. E un aiuto prezioso può arrivare dalla citisina, sostanza farmacologicamente attiva nelle infiorescenze di Cytisus Laburnum, un alberello noto oggi come falso tabacco, in grado di avere un efficace ruolo nella disassuefazione dal fumo di sigaretta. In Italia si può ottenere solamente come preparazione galenica in capsule presso le farmacie. A Isernia tale e prezioso ‘rimedio’ è disponibile presso la Farmacia San Lazzaro.

Le statistiche dicono che ad un mese dalla fine del trattamento, si è notato che il 57,2% delle persone coinvolte ha smesso di fumare. Un ottimo risultato, considerando che la durata stessa del trattamento è di soli 40 giorni e prevede l'eliminazione dell’uso di sigarette già dal quinto giorno di terapia.

Tornando al ‘World No Tabacco Day’, l’edizione 2019 sarà dedicata agli effetti nocivi del fumo sulla salute dei polmoni, dal cancro alle malattie cardio-respiratorie croniche. In Italia l'evento vedrà numerosi incontri ed eventi promossi da Lilt. Ma non bisogna fermarsi ai polmoni, evidenzia il presidente della Llit Francesco Schittulli. “Anche i numeri del cancro al seno e alla prostata – ha affermato - sono in aumento Il fumo è un fattore di rischio per ogni neoplasia e ha effetti nocivi su tutto l’organismo”. 

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

Change privacy settings