Isernia, uno minaccia la ex e l’altro l’anziana madre: due pregiudicati nei guai

Isernia, uno minaccia la ex e l’altro l’anziana madre: due pregiudicati nei guai

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il questore Pellicone ha emesso i provvedimenti di ammonimento nei confronti di un 32enne e 34enne a seguito di episodi di violenza domestica


ISERNIA. Ancora episodi di violenza domestica a Isernia e a portarli alla luce è la Polizia. Nelle ultime ore il questore Roberto Pellicone ha emesso due provvedimenti di ammonimento.  

Il primo è scattato nei confronti di un 32enne, domiciliato in Campania, già denunciato per atti persecutori nei confronti dell’ex convivente di 26 anni, residente in questa provincia, e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. L’uomo, al culmine di una delle tante liti conseguenti alla separazione, ha minacciato più volte la vittima.

Destino analogo per 34enne, residente in provincia, già finito in carcere per maltrattamenti in famiglia, rapina ed estorsione nei confronti della madre, per procurarsi denaro per acquistare droga.  L’uomo, da pochi giorni agli arresti domiciliari in un’abitazione diversa da quella in cui viveva con l’anziana madre, era anche destinatario di un Avviso Orale da parte del Questore.

Ad entrambi, gli agenti della Divisione Polizia Anticrimine della Questura hanno intimato di tenere d’ora in avanti una condotta conforme alla legge e di non porre in essere atti di violenza di alcun tipo, informandoli contestualmente circa i servizi disponibili sul territorio, inclusi i consultori familiari, i servizi di salute mentale e i servizi per le dipendenze, specializzati ad intervenire nei confronti degli autori di violenza domestica o di genere.

Il questore di Isernia, Roberto Pellicone, è particolarmente attento alla prevenzione di tali comportamenti, attraverso il ricorso a tutti gli strumenti normativi a sua disposizione. L’obiettivo è quello di evitare pericolose degenerazioni di condotte violente che si verificano all'interno della famiglia o del nucleo familiare, o tra persone legate, anche in passato, da una relazione affettiva.

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale 

 

Privacy Policy