Molise, disoccupati a caterva anche tra gli immigrati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lo certifica Eurostat: la nostra regione ultima in Italia e in Europa con il 45.5 per cento degli occupati di origine straniera


CAMPOBASSO. Se un punto in comune esiste, quello è la mala sorte: molisani e eimmigrati in Molise vivono entrambi la stessa emergenza lavoro.

Lo comprova il quadro dipinto da Eurostat con la pubblicazione dei dati 2018, che indicano pure che in Italia circa il 65% degli stranieri ha un'occupazione. Il Molise, tuttavia,  è tra le regioni europee con il più basso tasso di occupazione di immigrati (sia provenienti da altri Paesi Ue che extra-Ue), mentre in Sardegna, a sorpresa, quasi tre cittadini extracomunitari su quattro hanno un lavoro.

I dati dello studio, analizzati nel loro insieme, sono fin troppo eloquenti. U La media italiana del 66,6% riferito a chi proviene da altri Stati europei è oltre dieci punti sotto la media comunitaria (77,1%). Il tasso del 63,4% per i cittadini extracomunitari, invece, è superiore di 4 punti al dato Ue (59,2%) e in costante crescita rispetto al 60,7% del 2015. Un po' a sorpresa, a guidare la classifica delle regioni italiane c'è la Sardegna, dove ha un'occupazione il 70,5% degli immigrati provenienti da un Paese extra Ue, il 6% in più di quanto si registrava nel 2017. Un tasso superiore persino a regioni del Nord come la Lombardia (66,5%) e il Friuli Venezia Giulia (65,3%), ma anche al Lazio (66%), che nella capitale ospita la sede di numerose istituzioni internazionali. Di tenore decisamente diverso sono invece i dati delle regioni del Mezzogiorno e in particolare del Molise, che nonostante l'incremento di sette punti rispetto al 2017 è ultimo fra le italiane e le regioni europee con il 45,5% degli occupati.

In Molise il panorama negativo non cambia - anzi peggiora - se si guarda all'occupazione dei cittadini Ue non italiani: dal 2017 al 2018 il dato è crollato di dieci punti, dal 53,1% al 43,4%, facendo scendere la regione fino al terzultimo posto fra i territori europei monitorati. Peggio fanno solo due regioni della Grecia settentrionale.

 

Unisciti al gruppo Whatsapp di isNews per restare aggiornato in tempo reale su tutte le notizie del nostro quotidiano online: salva il numero 3288234063, invia ISCRIVIMI e metti "mi piace" al nostro gruppo ufficiale

 

Change privacy settings